Dopo il poker di vittorie, per i biancazzurri arriva quello di sconfitte con la quarta rimediata sul parquet dell’Aurora Jesi. Partenza fulminante poi un calo costante per i ragazzi di coach Trullo, che dovranno porsi due domande durante la settimana, avendo messo in campo il peggior basket visto finora in questa stagione.

Prima della partita Ferrara vuole scrollarsi di dosso il peso delle ultime tre sconfitte e si vede, parte subito fortissimo con un parziale che frastorna i padroni di casa, costretti a chiamare il timeout sul 4-14 estense. Al rientro Jesi sembra essere un minimo tornata in sé, ma la Bondi continua a martellare sotto canestro mantenendo la doppia cifra di vantaggio. Con poco meno di due minuti da giocare, Moreno commette un fallo in transizione sanzionato come antisportivo dagli arbitri; Jesi non sfrutta in pieno l’occasione e si ritrova comunque sotto di otto lunghezze al termine della prima frazione di gara (13-21).
In apertura di secondo quarto Jesi prova a tornare in partita con un paio di bombe targate Alessandro (19-26), prima che Roderick commetta il suo terzo fallo e venga richiamato in panchina da coach Trullo. Nonostante Ferrara abbia perso un po’ di quella verve del primo periodo, i padroni di casa commettono diversi errori al tiro e di gestione, arrivando comunque sul -4. A sciogliere l’impasse biancazzurra ci pensa Bowers, con la tripla che vale il 24-31 con quattro minuti ancora da giocare. Tanti errori da una parte e dall’altra rendono questa fine di secondo periodo piuttosto soporifera, che vede una Ferrara non brillantissima, ma ancora al comando sul 31-35, punteggio con il quale le due squadre vanno negli spogliatoi per l’intervallo.

Nella ripresa i padroni di casa conquistano il primo vantaggio della gara (36-35) grazie a 5 punti consecutivi di Davis. Ferrara fortunatamente si ridesta: 5 punti di Moreno, spezzati da una stoppata di Pellegrino, la riportano in vantaggio per 38-42. Jesi però non molla, costruendosi possesso dopo possesso il comando della gara, altalenante a dir poco in questi frangenti. Con 3:52 ancora da giocare, coach Trullo è costretto a chiamare il timeout per spezzare l’inerzia conquistata dai marchigiani, ora in vantaggio per 49-46. Nulla serve lo stop voluto dagli estensi, al rientro Jesi continua a macinare vantaggio culminato, dopo l’ennesima tripla di Davis, sul 56-46. Bondi completamente nel pallone che si ritrova all’ultima sirena sul -14 (60-46) in enorme difficoltà. Dopo qualche minuto giocato sulla falsariga del quarto precedente, Ferrara comincia a risvegliarsi e grazie ad un parziale guidato dalla coppia Bowers/Roderick torna sotto la doppia cifra di svantaggio (65-59) con 4:40 ancora da giocare. I blackout estensi però si fanno sempre più prolungati e con un 5-0 di parziale aperto, Jesi torma saldamente al comando costringendo coach Trullo ad un altro timeout per dare una scossa ai suoi (70-59). Due falli tecnici in rapida successione decretano l’espulsione di Moreno e la sostanziale fine di questa gara per una Bondi sciupona dopo l’inizio fulminante. Jesi vince la contesa per 82-67.

AURORA JESI – BONDI FERRARA  82-67

PARZIALI: (13-21); (18-14); (29-11); (22-21)

AURORA JESI: Janelidze, Davis 23, Alessandri 16, Picarelli 5, Benevelli 9, Bowers 13, Mentonelli 3, Magonza 13, Scali, Vita Sadi, Moretti, Battisti n.e.  All.: Damiano Cagnazzo

BONDI FERRARA: Mastellari, Moreno 8, Roderick 9, Bowers 24, Soloperto 6, Cortese 12, Ibarra 2, Pellagrino 6, Zani, Ardizzoni n.e., Mastrangelo n.e. All.: Tony Trullo



Leaderboard Derby 2019