Ci è voluta un’azione personale di Terrence Roderick, uno degli elementi più discussi della Bondi, per spezzare la serie di sette sconfitte consecutive della squadra biancazzurra. Ferrara ha dovuto faticare parecchio contro Recanati ultima in classifica e per larghi tratti ha rischiato di capitolare un’altra volta.

L’avvio è da incubo per i biancazzurri, che sembrano bloccati dalla morsa della tensione: la squadra di Trullo lascia completo palcoscenico ad una più intraprendente Recanati. Spizzichini e la tripla di Loschi costringono coach Trullo al primo time-out dopo un preoccupante parziale di 0-9. Ferrara trova i primi punti con Moreno solamente dopo 4’ abbondanti di partita, mentre Bader e soprattutto Loschi (già 10 punti nel primo quarto) sembrano indemoniati. Sorrentino recupera palla e corre ad appoggiare in contropiede il +17 (massimo vantaggio ospite): 7-24. Per Ferrara l’unico a sembrare vivo è Roderick (9 punti a fine primo parziale) che con l’alley-oop prova a scuotere i compagni. Poi Mastellari dalla rimessa prende e spara da tre punti. Torna sotto la Bondi, prima che Bolpin non corregga a rimbalzo offensivo il +9 dopo i primi 10 minuti di gioco: 18-27.
Ferrara cerca molto Bowers, Recanati risponde servendo sotto canestro Reynolds. Il lungo estense è protagonista della rimonta, tra canestri in area e gite in lunetta. Poi Mastellari, Cortese e di nuovo Mastellari (11 punti a fine primo tempo con 3/3 da tre punti) pensano bene di aggiustare la mira dalla lunga distanza con tre triple consecutive. Parziale aperto di 9-0 per Ferrara che ritorna in carreggiata: 33-32 dopo 4’. Recanati non molla, Sorrentino spara da tre punti dal pick&roll. A fine primo tempo sembra passata la tempesta per la Bondi, ma è sempre Recanati a condurre con coraggio: 38-43.

Partita in sostanziale equilibrio, fatta di sorpassi e contro-sorpassi. Ferrara si affida ad un Bowers a tratti dominante (già 15 a fine terzo quarto), i marchigiani continuano a servire sotto canestro Reynolds. Si aprono gli spazi anche per Cortese (8 punti soli nel terzo quarto) che un po’ alla volta comincia a colmare il solco. Dopo 6’ l’appoggio sotto canestro di Bader segna il +4 ospite: 56-60. Reynolds da sotto, Sorrentino da fuori (60-67) prima che la tripla di Cortese non sigli il -4 di fine terzo periodo. 63-67 con partita ancora una volta da decidere nei minuti finali.
Il quarto finale è praticamente un duello personale Reynolds-Bowers. Sempre il lungo ospite appoggia il +5 ospite: 68-73. A 5’ dalla sirena finale Trullo deve arginare la strapotenza fisica del centro avversario e ricorre al time-out. Arriva lo scossone, dato da Mastellari, che su palla recuperata insacca la tripla in transizione. Pellegrino sanzionato dal fallo tecnico, quinto personale, che lo vede costretto all’uscita anticipata dal terreno di gioco. La partita comincia a farsi ruvida, Ferrara ne approfitta con Roderick che tra una gita in lunetta e l’altra tiene a contatto i suoi. Poi ancora Bowers, infine il jumper di Roderick che vale il +5: 84-79. Time-out per Recanati a 1’20’’ dalla sirena. Sembra fatta, ma guai a dirlo. Bader insacca la tripla dalla rimessa che vale il -2: 84-82 a 1’ dal termine. Soloperto in lunetta su fallo subito: 1/2. 85-82 a 40’’ dal termine. Time-out per l’Ambalt. Reynolds servito da sotto canestro insacca il canestro del -1. Incredibile il finale: Bondi con la palla in mano, ma Bowers perde il possesso e commette fallo su Loschi lanciato in contropiede. La terna arbitrale sanziona un normale fallo di gioco (davanti alle furiose proteste dello staff tecnico marchigiano che chiede un antisportivo). Niente, solo tiri liberi. La fortuna gira dalla parte della Bondi, Loschi segna il primo e sbaglia il secondo. Sull’ultima azione la partita la decide Roderick in penetrazione ad una manciata di secondi dalla fine. Non ci sono più time-out. E nemmeno spazio per la preghiera da metà campo di Loschi. Recanati esce sconfitta a testa alta, Ferrara scaccia gli incubi e si lancia a capofitto in un 2017 che si spera essere più sereno.

Bondi Ferrara-Ambalt Recanati 87-85

Ferrara: Soloperto 1, Mastellari 14, Zani n.e, Mastrangelo n.e, Cortese 15, Bowers 22, Moreno 2, Pellegrino 12, Roderick 21, Ibarra. All.: Trullo.

Recanati: Reynolds 23, Bader 22, Marini, Armento n.e, Loschi 13, Bolpin 2, Sorrentino 10, Fossati n.e, Maspero 5, Breccia n.e, Spizzichini 10, Renna n.e All.: Sacco.



Leaderboard Derby 2019