Ferrara strapazza Forlì e si aggiudica un importante scontro diretto per la salvezza. Decisive le prestazioni superlative di Bowers (28 punti, 16 rimbalzi e 5 assist) e Roderick (19) così come la poca incisività dell’Unieuro in attacco: la dipendenza da Crockett è palese e senza Blackshear, ai box già da tempo per un infortunio (e che molto probabilmente verrà tagliato dai romagnoli per far posto ad un nuovo extracomunitario) mancano punti pesanti. La resistenza romagnola viene piegata a metà terzo quarto dai biancazzurri, in grande spolvero questa sera.

Dopo il saluto riservato agli ex di turno Ferri e Valli la partita inizia a favore di Forlì, che sfrutta le cinque palle perse consecutive della Bondi (collezionate in poco più di un minuto a dir tanto) e prova a dare il primo strappo alla partita (2-6 dopo 4′ di gioco). Tuttavia Ferrara grazie al contributo dei suoi americani (5 punti a testa per Bowers e T-Rod) riesce a rientrare in partita e a mettere anche la testa avanti dopo il canestro in campo aperto di Pellegrino (16-13 a 2’20” dalla fine del primo quarto). Inutile per l’Unieuro affidarsi a Crockett (7 punti nei primi 10′ di partita, metà bottino della truppa ospite), le cui realizzazioni da dentro l’area e da dietro l’arco dei 6,75 non bastano ai romagnoli per rimanere in vantaggio. I liberi di Roderick (1/2 dalla lunetta) chiudono la prima frazione sul punteggio di 17-14 per gli estensi.
Nonostante Roderick giochi a malapena due minuti, la Bondi riesce ad andare negli spogliatoi in vantaggio di due possessi: all’intervallo il tabellone recita 33-29 in favore della squadra di Tony Trullo. Apre Bowers con un tap-in di prepotenza, rispondono Bonacini e Crockett (19-18 dopo poco più di 60”). Poi Il gioco da tre punti completato da Pellegrino prima e i due canestri in fila di Cortese poi spingono Ferrara nuovamente sul + 7 (25-18 a 6’49” dall’intervallo lungo) e costringono Valli a chiamare un minuto di sospensione per cercare di arginare la mareggiata biancazzurra. Forlì rientra sul parquet dopo il time-out con la giusta verve: tripla di Bonacin che fa da preambolo al gioco da quattro punti realizzato da Pierich (libero concesso per un fallo ingenuo di Bowers), grazie al quale l’Unieuro aggancia la parità a quota 25 quando mancano 4’23” alla fine del primo tempo. La Bondi non si scoraggia, anzi, allunga nuovamente con i canestri di Cortese, Bowers, Pellegrino e Ibarra. Gli ospiti rimangono a galla aggrappati agli onnipresenti Pierich e Corbett.

Forlì a inizio terzo quarto parte alla grande: a segno tre volte da dietro l’arco dei 6,75, apre le danze Pierich, Crockett e Vico lo seguono a ruota. Il canestro di Bowers limita i danni per i padroni di casa (35-37 dopo 2′). Ma il fallo tecnico per flopping fischiato a Bonacini permette a Roderick (che però sbaglia il libero) di impattare nuovamente la partita (37-37 quando il cronometro segna ancora 7’16” nel penultimo periodo). Il quarto fallo di Pellegrino obbliga Trullo a mandare in campo un Soloperto non al meglio (reduce da una piccola frattura a un dito di una mano), rimasto fino a quel momento seduto in panchina. Insospettabilmente l’entrata in scena del capitano coincide con l’inizio del parziale con il quale la Bondi raggiunge la doppia cifra di vantaggio per la prima volta nella partita. Sono le due triple nell’arco di un minuto di Cortese (8 punti nel quarto) a dare il via al bombardamento, Roderick (che ne aggiunge altri 5 ai precedenti), Moreno, Soloperto e Bowers mettono la ciliegina sulla torta portando il divario sul +17 (58-41 a 2′ dalla sirena). Per Forlì l’unico a trovare la via del canestro, invece, è Vico. Le gita in lunetta di Bowers (1/2) e Reati (2/2), e l’ennesimo canestro di Roderick chiudono il periodo. L’ultimo quarto non è nient’altro che un deca di garbage time, utile solo a migliorare le statistiche personali e per provare qualche giocata spettacolare per far tornare a divertire il pubblico del Pala HiltonPharma. Gli attori protagonisti? Ovviamente Bowers e Roderick. Ma quel che conta è aver messo nel sacco la seconda vittoria consecutiva, ossigeno puro per la classifica.

Bondi Ferrara-Unieuro Forlì 82-55
Parziali: (17-14);(33-29);(61-45)

Bondi Ferrara: Soloperto 5, Mastellari, Ardizzoni 4, Zani ne, Mastrangelo ne, Cortese 17, Roderick 19, Pellegrino 7, Bowers 28, Moreno 2, Ibarra 2, Caridi ne. All.: Trullo.
Unieuro Forlì: Rotondo 4, Vico 13, Paolin 1, Reati 4, Ferri, Bonacini 9, Infante 5, Thiam ne, Crockett 13, Pierich 9. All.: Valli.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Global