Non è bastato il rientro di Bowers per evitare alla Bondi la sconfitta sul campo della Proger Chieti: gli abruzzesi hanno condotto la partita per gran parte dell’incontro, portando a casa due punti decisivi in quello che era uno scontro diretto in piena regola nella lotta per la permanenza in categoria.

Un bel primo quarto quello giocato al Pala Tricalle: i padroni di casa, guidati da Davis e dal lungo Mortellaro, cercano di imporre il proprio ritmo agli avversari. La Bondi, priva di Moreno, però riesce a mantenere i nervi saldi e grazie alla coppia Roderick/Bowers e ai 5 punti in apertura di Pellegrino non si fa sorprendere. Dopo essere stata in vantaggio per buona parte della frazione, Ferrara concede il canestro del contro sorpasso a Mortellaro, salvo poi, allo scadere, affidarsi ad un Roderick in grande spolvero che segna i due punti del pareggio a quota 23. Al rientro in campo è Chieti a prendere in mano le redini del gioco grazie alle incursioni e ai canestri del duo di americani in biancorosso che le fanno guadagnare il primo vantaggio consistente sul +5 (34-29). Momento di blackout totale per i biancazzurri. Incapaci di mettere punti a referto nonostante tiri costruiti bene, arrivano a metà del secondo periodo di gioco in svantaggio di 10 punti (41-31) e con il proprio uomo di punta, Roderick, costretto in panchina dopo il terzo fallo. I biancazzurri sono in estrema difficoltà e coach Trullo, saltate ormai tutte le rotazioni, decide di dare spazio ai giovani chiamando dalla panchina Mastrangelo dopo la bomba di Mastellari (47-36). Sul finire di quarto, una mini reazione estense fa ben sperare i tifosi accorsi a Chieti, ma all’intervallo lungo il punteggio vede i padroni di casa ancora al comando per 49-40.

Nella ripresa rientra in campo anche Roderick, richiamato da Trullo per dare solidità offensiva alla squadra nonostante i tre falli sul groppone. Alla chiamata del coach T.Rod risponde con due punti segnati e un’assist convertito da Bowers, ma Chieti è ancora lì e con il ravvicinato di Mortellaro guadagna nuovamente la doppia cifra di vantaggio (56-46). Tutto l’attacco ferrarese in questo frangente si può riassumere nei nomi di Roderick e Bowers che con 4 punti consecutivi riportano i compagni in partita (56-50) costringendo le Furie al timeout. Come ormai di consueto ad ogni iniziativa di Ferrara i padroni di casa rispondono forte e chiaro ed è così che dopo il buon momento biancazzurro Chieti si riprende il vantaggio e arriva alla penultima sirena sul 65-58. Alla squadra di Trullo serve un quarto finale di sostanza e la partenza è incoraggiante visto il parziale di 4-0 che porta il tabellone sul 65-62, prima di un’altra tripla di Golden a ripristinare il vantaggio teatino. Le mani dei biancorossi però si sono parecchio raffreddate e ad approfittarne è il solito Roderick, autore di un paio di giocate in velocità che valgono il nuovo pareggio a quota 70 con 5:54 da giocare. Ultimi minuti in cui le due squadre si rispondono colpo su colpo, prima che 5 punti consecutivi dei teatini permettano di allungare nuovamente le mani sulla vittoria (77-72). Nonostante tutti gli sforzi dei biancazzurri sul parquet, il tiro fatica ad entrare e la bomba di Davis del +8 biancorosso a 45 secondi dal termine, mette fine a questo incontro. Ferrara ancora sconfitta per 83-74.

PROGER CHIETI – BONDI FERRARA  83-74
PARZIALI: (23-23); (26-17); (16-18); (18-16)

PROGER CHIETI: Davis 20, Piazza, Venucci 2, Mortellaro 13, Allegretti 5, Sergio 5, Zucca 2, Golden 20, Fallucca 3, Ippolito n.e., Clemente n.e. All.: Massimo Galli

BONDI FERRARA: Mastellari 3, Bowers 18, Pellegrino 9, Ibarra 7, Roderick 24, Cortese 7, Soloperto, Mastrangelo, Zani n.e., Ardizzoni n.e. All.: Tony Trullo



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global