Gia da un po’ la SPAL ha smesso di essere confinata tra i ricordi degli appassionati o nell’ambito della cronaca locale e ha richiamato l’attenzione dei media nazionali. Per cui non sorprende che Leonardo Semplici sia stato scelto per un collegamento in diretta con “Tiki Taka”, il programma sportivo della seconda serata di Italia1 condotto da Pierluigi Pardo.

Tra i tanti temi discussi dall’allenatore biancazzurro, si è parlato chiaramente della squadra e più in generale di Ferrara: “C’è grande entusiasmo, – ha detto il mister – il pareggio ha aumentato il morale ancora di più. E’ stato un risultato che nessuno si aspettava”. Poi ha aggiunto: “Essere arrivato qui, dopo tanti anni di professionismo, per me è un onore. Nessuno mi ha regalato niente e sono qui con i ragazzi per giocarmela. Spero di essere all’altezza”.

Come già accennato, il club estense non è stato l’unico argomento trattato. E’ stata anche analizzata l’attuale situazione della Juventus: “Secondo me rimangono i favoriti. Hanno acquistato giovani e giocatori d’esperienza importanti. Forse ci vorrà un po’ di più per integrarli nei meccanismi, ma rimangono comunque i favoriti in campionato. Lo si è visto anche domenica. Con una rosa così ampia a disposizione, secondo me sono quelli da battere anche in Champions”. Proseguendo, gli è stato chiesto anche di Bernardeschi, visto la profonda conoscenza del mister riguardo alle questioni di casa Fiorentina: “Secondo me vale i soldi spesi. E’ un giocatore di talento”.

Infine un commento sull’introduzione del video assistance referee, meglio conosciuto come sistema VAR. “Penso possa essere utile. Sicuramente diminuisce la percentuale di errore. Vedremo come si comporteranno gli arbitri col passare del tempo. Per adesso sembrerebbe un gran vantaggio”.