La conferenza stampa di fine calciomercato ha rappresentato anche l’occasione per fare un punto sintetico sulle condizioni fisiche della rosa della SPAL. La notizia principale riguarda senz’altro Alex Meret, col ds Vagnati che ha stimato in “un mese e mezzo” il tempo che occorrerà per rivedere in campo il giovane portiere di scuola Udinese. Non avendo fatto alcun tipo di preparazione atletica nel corso dell’estate per colpa della pubalgia ed essendo ancora alle prese con un recupero di carattere fisioterapico, Meret inizierà a fare degli esercizi in piscina nel corso della prossima settimana e poi sarà valutato di settimana in settimana tramite esami strumentali. Se la tabella di marcia venisse rispettata potrebbe tornare arruolabile per Bologna-SPAL del 15 ottobre o per SPAL-Sassuolo nella settimana successiva.

Un discorso che probabilmente vale anche per Sergio Floccari. Vagnati ha rivelato che i tempi di recupero per l’attaccante sono stimati in “cinque o sei settimane” a causa di una lesione di secondo grado al flessore sinistro. Meno serie le condizioni di Oikonomou (“Potrebbe rientrare dopo la partita con l’Inter”). Costa e Grassi dovrebbero riprendere a pieno regime nel corso della prossima settimana. Schiattarella invece sarà quasi certamente costretto a giocare con un tutore a una mano, visto l’infortunio riportato nel corso di una caduta nel corso di SPAL-Udinese.



Leaderboard Derby 2019