Dopo i primi quattro punti ottenuti nelle prime due giornate la SPAL continua ad attirare l’attenzione dei media nazionali. Ad essere invitato a prendere parola è questa volta Walter Mattioli, in collegamento telefonico durante la puntata odierna di 4-4-2, trasmissione in streaming targata Sportmediaset.it e condotta da Laura Fanara.

Per rompere il ghiaccio, il presidente esordisce con un breve commento sul periodo straordinario attraversato dalla città di Ferrara: “E’ senza dubbio un grande momento. Abbiamo fatto delle cose incredibili, passando in pochissimo tempo dalla C2 alla A. Il pubblico è veramente vicino sia alla squadra che alla società”.
Dopo un inizio di campionato così, non si può fare a meno di parlare di previsioni future in termini di classifica. “Abbiamo una squadra competitiva per quello che è l’obiettivo salvezza e un allenatore che finora ha dimostrato di essere bravissimo. I punti dovranno arrivare in casa nostra, ma ogni domenica noi scenderemo in campo con l’obiettivo di giocarcela. Anche a San Siro i ragazzi sanno che partita dovranno affrontare. Ci saranno tanti campioni, ma noi non ci presenteremo col cappello in mano. Cercheremo anzi di metterli in difficoltà”. Poi, un aneddoto sul calendario a tratti in salita ripida: “Oltre alla partita con l’Inter, dopo la sfida col Cagliari, abbiamo una dietro l’altra Milan e Napoli. Recentemente ho incontrato Marotta (amministratore delegato Juve) e gli ho chiesto scherzosamente se in questi tre match avremmo fatto 6 o 7 punti. Lui spera di sì per noi. Io penso ho qualche certezza in meno”.

Puntuale la domanda su Borriello: “E’ stata un’occasione e l’abbiamo colta. Serviva una punta di spessore per completare la squadra e alla fine è arrivato lui. Si è inserito benissimo nel gruppo, mostrando subito quali sono le sue immense qualità. Quello che mi ha piacevolmente sorpreso è che ho avuto modo di conoscere un professionista straordinario”. Infine una domanda sul VAR: “Io sono favorevole. Parlando almeno per quanto riguarda il mio club, finora ha permesso di fare chiarezza su episodi chiave. Spetterà comunque agli arbitri farne l’uso migliore”.



Leaderboard Derby 2019