La Bondi al debutto stagionale non dà scampo a Montegranaro e conquista i primi due punti del campionato 2017-2018. I ragazzi di Martelossi hanno controllato senza troppi problemi l’andamento della gara, meritando una vittoria che non è mai stata in discussione. Prova super di Mike Hall che ha sfiorato la tripla doppia e ha fatto divertire alla grande il pubblico del Palasport. Bene Venuto, Molinaro e Fantoni che hanno messo in secondo piano le gare non entusiasmanti di Cortese e Rush, limitati dai falli sin dai primi minuti.

Martelossi schiera in quintetto Venuto in cabina di regia, Rush e Cortese nel reparto piccoli e Fantoni e Hall sotto le plance; mentre Ceccarelli manda sul parquet Rivali, Campogrande, Corbett, Amoroso, Powell. I ritmi non sono alti, anzi, tutt’altro. Ferrara predilige l’andamento lento, cercando di sfruttare i ventiquattro secondi fino alla fine. I ragazzi di Martelossi cercano di variare le soluzioni offensive andando spesso in post basso, aspettando l’evolversi della situazione ed eventualmente riaprire il gioco sul perimetro.  La Bondi parte bene, andando a bersaglio con Hall e Cortese. Ma il capitano deve sedersi in panchina subito (al suo posto Panni) perché commette due falli in un amen. Montegranaro reagisce e rimane a contatto con la tripla di Corbett. Poi due belle giocate di Fantoni sotto canestro, col lungo bravo a strappare il rimbalzo dalle mani dei lunghi avversari, sembrano dare la giusta inerzia giusta al Kleb (7-3, a 6’40” dalla prima sirena). Però gli ospiti non ci stanno e con Corbett (che poi esce zoppicando e si siede sconsolato in panchina) e poi Powell firmano la nuova parità (7-7 a metà esatta del primo quarto). E nei restanti 5’ minuti le squadre in campo rompono il ghiaccio e trovano la via del canestro facilmente: per i padroni di casa segnano Fantoni, Hall, Venuto (bravo a farsi trovare pronto al momento dello scarico e piazzare due bombe) e Molinaro da dietro l’arco dei 6,75; per Montegrano invece il solito Corbett, e Powell (il tabellone quando mancano poco meno di 80” recita 20-15). I liberi di Amoroso e Molinaro (entrambi perfetti dalla linea della carità) e la tripla dall’angolo di Moreno a fil di sirena mettono a referto i primi 10’ di gioco.
Dopo il mini riposo al Palasport di Ferrara iniziano a grandinare triple: Campogrande e Amoroso da una parte, Panni e Hall dall’altra. E il Kleb non si fa mettere all’angolo dal buon break di Montegranaro nei primi 2’, obbligando Ceccarelli a chiamare time-out per far rifiatare i suoi (33-28 con 6,30” sul cronometro del secondo quarto). Poi cinque punti in di Cortese e due di Hall – rimbalzo clamoroso in testa ad Amoroso e canestro –  sanciscono il massimo vantaggio della Bondi nella partita (40-30 4’17” dall’intervallo lungo), e costringono la panchina ospite a chiamare un altro minuto di sospensione per calmare le acque. Ma non è già tutto scritto: il terzo fallo di Cortese (sostituito da Rush) e i due canestri a testa di Amoroso e Powell (che completa un gioco da tre punti) riportano Montegranaro a contatto (42-39 e poco meno di 2’ ancora da giocare prima di rientrare negli spogliatoi). Però i bollenti spiriti di Powell gli si ritorcono contro: fa fallo, protesta veemente e gli fischiano pure tecnico, così nell’arco di un battito di ciglia si trova seduto in panchina con quattro falli sul groppone. I ragazzi di Martelossi sentono l’odore del sangue e azzannano gli avversari: le triple di Moreno e Molinaro spingono la Bondi sul +8 (49-41). Situazione falli comunque complicata anche per i padroni di casa: Cortese ne ha quattro, Fantoni e Rush tre. Mentre Corbett da ufficialmente forfait: caviglia KO con una vistosa fasciatura e ghiaccio.

Il capitano della Bondi inizia la ripresa dalla panchina, al suo posto in quintetto c’è Moreno. E probabilmente si annoia pure perché nei primi minuti del terzo quarto non segna proprio nessuno. Il primo a far andare la palla in fondo alla retina è Rush che realizza un libero dei due a disposizione. Lo imita Hall, che però in lunetta è perfetto e fa 2/2. Dopo 5’ il tabellone inizia a muoversi con più regolarità grazie ai canestri di Montegranaro: Gueye e Amoroso segnano da dietro l’arco dei 6,75 in contropiede, riducendo il distacco degli ospiti.  Ma i due punti di Panni e i sei in fila di Fantoni permettono al Kleb di mantenere sostanzialmente inalterata la distanza di sicurezza 2/2. 60-51 a 3’17” dalla sirena. Time-out ospite, dopo il quale rientra in campo Powell, che riprende da dove si era fermato: segna una tripla dall’angolo che dà nuova verve ai suoi compagni. Il problema per gli ospiti che Ferrara risponde sempre colpo su colpo (bomba di Venuto), senza mai dare anche solo l’impressione di perdere le redini del match. Poi il quarto lo chiude Hall con una giocata da fenomeno in penetrazione: segna nonostante il contatto, subisce fallo e realizza il libero supplementare. Tutti in piedi e non potrebbe essere altrimenti.
Nell’ultimo quarto, anche se l’incontro inizia a diventare molto nervoso, Ferrara non perde la calma e continua ad amministrare senza troppi problemi. Montegranaro prova ancora a chiudere il gap, ma il fallo tecnico fischiato a Gueye per flopping permette alla Bondi di riportare l’inerzia della gara dalla sua. I problemi possono venir fuori a 4’51” dalla sirena, quando a Fantoni vieni fischiato il quinto fallo. Ma Powell dalla lunetta non trasforma nemmeno uno dei due tiri liberi, e la voglia degli ospiti di riaprire i discorsi relativi alla vittoria finale inizia pian piano a scemare. Infatti il sipario scende quando mancano ancora 2′ alla fine: quinto fallo di Powell e triple di Moreno, Hall e Venuto. Il Kleb parte con il piede giusto e schianta Montegranaro senza appello davanti a un pubblico che non può essere che soddisfatto.

Bondi Kleb Basket Ferrara – Xl Extralight Montegranaro 83–68
Parziali: 25-17; 49-41; 67-58

Bondi Kleb Basket Ferrara: Rush 2, Patroncini, Hall 18 , Fantoni 14, Carella, Molinaro 10, Cortese (C) 7, Venuto 12, Panni 8, Moreno 10. All.: Martelossi

Xl Extralight Montegranaro: Rivali 6, Campogrande 6, Maspero 2, Ciarpella, Zucca 2, Corbett 7, Amoroso (C) 21, Mitt 2, Powell 16, Gueye 7. All.: Ceccarelli



Leaderboard Derby 2019