I tempi per il recupero di Alex Meret sembrano allungarsi più del previsto. Il giovane portiere friulano, tornato in prestito alla SPAL lo scorso 1 agosto dall’Udinese dopo una lunga trattativa, non ha ancora smaltito i postumi di una fastidiosa pubalgia e dopo il consulto medico di venerdì scorso dovrà sottoporsi ad un’altra visita specialistica martedì prossimo a Monaco di Baviera. Lo ha comunicato la stessa SPAL nella serata di domenica, aggiungendo che è sul tavolo anche l’ipotesi di un’operazione chirurgica per ridurre instabilità alla parete inguinale. Non è stato specificato in quale struttura sarà ospitato Meret per questo consulto, ma tutti gli indizi portano verso l’Hernia Center della dottoressa Ulrike Muschaweck, la specialista che ha già curato Mario Balotelli per lo stesso problema nel 2015.
Un intervento potrebbe far slittare i tempi di recupero fino a dicembre o gennaio, almeno secondo le prime indiscrezioni che trapelano sull’argomento. La tabella per il rientro di Meret è stata ripetutamente aggiornata dal momento del suo arrivo: in un primo momento sembrava realistico un suo rientro a metà settembre, poi a metà ottobre. Ma evidentemente sul percorso sono insorti più ostacoli del previsto, vista la delicatezza del problema.

 



Leaderboard Derby 2019