Diversamente da quanto accaduto di recente, l’allenamento del giovedì ha visto la SPAL impegnata in una partitella tra gli effettivi della prima squadra anziché una sfida con i ragazzi della Primavera. Niente goleade quindi (giovedì scorso era finita 11-1) e campo ridotto, con le classiche casacche colorate assegnate da Semplici. Da una parte la squadra blu con Marchegiani (e poi Poluzzi), Vaisanen, Vicari, Cremonesi, Mattiello, Schiavon, Vitale, Mora, Pa Konate, Bonazzoli e Antenucci; dall’altra gli arancio con Gomis, Felipe, Salamon, Oikonomou, Lazzari, Schiattarella, Viviani, Rizzo, Costa, Paloschi e Borriello. Fuori dai giochi Floccari (differenziato, difficile a questo punto una sua convocazione), Grassi e Della Giovanna. Alla fine l’ha spuntata la squadra orange 1-0, con una rete di Paloschi. In luce anche Vaisanen, Rizzo e Bonazzoli.

Prima della partitella la squadra ha lavorato molto sulle distanze da tenere in campo, con diversi schemi e relativi movimenti da eseguire in sincronia tra i reparti. Tra le altre cose si è udito nitidamente mister Semplici chiedere alla squadra di spendere il fallo in situazioni di contropiede come quella che ha generato il 2-0 domenica scorsa. I biancazzurri hanno dedicato del tempo anche sull’intesa tra esterni e attaccanti, con un’esercitazione sui traversoni. Venerdì e sabato gli ultimi due allenamenti – a porte chiuse – della settimana prima di SPAL-Sassuolo di domenica al Paolo Mazza.

 



leaderboard Coop Reno