Il Kleb voleva chiudere la striscia negativa battendo Ravenna davanti al proprio pubblico e c’è riuscito: con una prestazione intensa fino all’ultimo Cortese e compagni hanno avuto ragione degli ospiti, che arrivavano all’appuntamento con i favori del pronostico. La squadra di Martelossi è rimasta aggrappata al match nei primi tre quarti grazie alla prova dominante di Hall a rimbalzo (18), e poi ha sfruttato due minuti di trance agonistica di Molinaro nell’ultimo periodo per prendere un vantaggio mantenuto con fatica fino al termine.

Ravenna parte bene nel pitturato, con un impatto importante di Chiumenti, i cui movimenti sono di difficile lettura per la difesa estense: a metà primo quarto gli ospiti sono in vantaggio per 11-6. La Bondi cerca molto Fantoni in attacco, ma in difesa nemmeno un tentativo di zona di Martelossi riesce ad arginare gli avversari, che a 3’ dal primo riposo sono avanti di sette punti. Proprio negli ultimi minuti del quarto arriva la reazione del Kleb grazie a Venuto e Cortese, ma subito prima della pausa Rice si accende e tiene i suoi a +5.
Nel principio del secondo periodo sono ancora gli ospiti a comandare le operazioni: due triple di Montano e Rice portano il distacco in doppia cifra. I tentativi ferraresi sono subordinati alle giocate di Hall e Cortese, ma Ravenna sembra avere più punti nelle mani e tira molto bene da dietro l’arco, quindi il ritmo alto del match non permette di limare in modo significativo il gap. E’ solo un ulteriore sforzo dei due giocatori già citati (negli ultimi due minuti un gioco da tre punti per Hall e una tripla di Cortese) che permette ai ragazzi di Martelossi di andare negli spogliatoi sul punteggio di 40-46.

Nel terzo quarto la Bondi cambia l’intensità difensiva, cercando una pressione intensa a partire dalla metà campo avversaria. Gli ospiti ne risentono e dopo 3’ la bomba di Moreno riporta a contatto i suoi, sul 48-49, prima del successivo sorpasso grazie ai liberi di Mike Hall. La rimonta di Ferrara è la scintilla che accende definitivamente la partita: Rice e Hall si prendono la scena ed entrambe le squadre prediligono transizioni veloci, ma è Ravenna che ne approfitta e nuovamente riesce a portarsi avanti di sei lunghezze, costringendo Martelossi al time out, quando mancano 3’ all’ultimo riposo. La pausa si rivela efficace, perché ferma l’inerzia ospite e permette un parziale recupero al Kleb: il tabellone all’ultimo riposo recita 60-63
Dopo aver rincorso per trenta minuti la Bondi prende la partita in mano con un parziale di 14-5, grazie al grande contributo di Molinaro, che ne mette 8 in fila. Grant cerca di scuotere i suoi con una gran schiacciata, ma la tripla di Cortese va a decretare il 77-72 a 4’30’’ dalla fine. E’ proprio Molinaro a rimettere in partita Ravenna con una spinta a Chiumenti a distanza dal pallone, che apre il recupero ospite, regalando agli amanti delle emozioni un finale punto a punto: 80-79 a 1’49’’ dal termine. Cortese spara da tre, ma il ferro è beffardo, poi Montano sbaglia un tiro ampiamente alla sua portata e commette infrazione di passi dopo il rimbalzo offensivo. La svolta viene dalla tripla di Venuto, che mette a posto i piedi e firma l’83-79 a 38’’ dal termine. Giachetti mette una grandissima bomba dall’angolo, Hall non ha la stessa fortuna e gli ospiti hanno la possibilità di tirare per vincere, sotto di un punto a soli 17 secondi dalla fine: Rice sbaglia il tiro, ma sulla rimessa Ferrara perde palla. Gli ospiti hanno un altro tiro, ma l’americano sbaglia nuovamente, decretando la vittoria di Ferrara dopo la preghiera sulla sirena di Giacchetti.

BondiFerrara-OraSì Ravenna 84-82
(Parziali: 20-25; 20-21; 20-17; 24-19)

Bondi Ferrara: Patroncini n.e., Brilli n.e., Hall 20, Fantoni 13, Carella n.e., Molinaro 14, Cortese 20, Venuto 7, Panni 3, Moreno 7. All.: Martelossi

OraSì Ravenna: Montano 1, Sgorbati 3, Giachetti 23, Chiumenti 19, Raschi 4, Masciadri n.e., Cinti n.e., Vitale n.e., Rice 20, Grant 9. All.: Martino.



Leaderboard Derby 2019