E’ un Kleb ancora privo di Erik Rush quello che affronta la neopromossa Orzinuovi in un match già spartiacque per i ferraresi, reduci dalla ‘scoppola’ di Udine e da una settimana difficile visti anche i piccoli acciacchi che hanno colpito Panni. I primi 20′ sono in salita, ma la reazione al tentativo di fuga di Orziunuovi di inizio terzo quarto tutta cuore e orgoglio permette alla squadra allenata da coach Martelossi di ribaltare il risultato e aggiungere due punti ad una classifica che iniziava a farsi piuttosto buia.

L’inizio è contratto da ambo le parti, il Kleb sente la tensione e fa fatica ad entrare in partita. Sblocca il punteggio Olasewere, risponde Fantoni. Poi scippo di Moreno e appoggio facile in contropiede. Primi minuti in equilibrio con tanti errori da parte di tutte e due le squadre, ma Orzinuovi prova a scappare, trascinata dai suoi due stranieri, Sollazzo e Olasewere: primo break e coach Martelossi costretto a chiamare timeout sul 19-10 ospite. Canestro e fallo targato Hall ridanno ossigeno, ma Ferrara fa tanta, troppa fatica a rimbalzo e concede tante seconde palle all’Agribertocchi. Reazione d’orgoglio del tandem Hall-Moreno e tripla di Cortese, il Kleb è sotto di 5 lunghezze al primo mini intervallo (24-29). Sollazzo è on fire, così la Bondi si affida alle triple di Moreno e Molinaro. La difesa estense non riesce però a contenere la fisicità di Orzinuovi dentro l’area, e il solito Sollazzo penetra come un coltello nel burro nella retroguardia biancoazzurra. Sono quattro i punti in fila firmati Fantoni, ma nonostante tutto Ferrara non perde mai la bussola e resta sempre a distanza di sicurezza. Glaciale Olasewere dalla lunetta, non altrettanto Hall che fa 1 su 2, mentre restano i problemi a rimbalzo. Valenti ne approfitta e Martelossi è costretto a chiedere nuovamente il minuto di sospensione sul 37-43. Hall raggiunge la doppia cifra con un canestro in allontanamento, Fantoni accorcia in contropiede fino al -3 dell’intervallo (43-46).

Al rientro in campo arriva subito la tripla di capitan Cortese. Olasewere però continua a dominare dall’altra parte, quattro punti in fila per lui. Orzinuovi è solamente la sua coppia di stranieri, Ferrara li soffre tantissimo e intanto si scaldano anche gli animi dopo un paio di contatti dubbi non fischiati dalla terna in grigio. Ne fa le spese Martelossi: fallo tecnico per lui e Orzinuovi si presenta a 3/4 di gara ancora in vantaggio (55-60). Qui arriva la prima vera fuga degli ospiti: Sollazzo trova punti dalla linea della carità, Olasewere con un canestro più fallo: prova a scappare l’Agribertocchi a inizio ultimo quarto (55-64), ma Ferrara non ci sta e risponde con due triple consecutive firmate Hall e Moreno. Appoggia Toure dall’altra parte, poi Fantoni e Panni impattano sul 66-66. Olasewere è sempre glaciale ai tiri liberi, ma nel momento del bisogno è Cortese – da vero capitano – a caricarsi la sua squadra sulle spalle: 11 punti in fila di ‘Ricky’ con due sontuosi canestri da oltre l’arco dei 6.75. Tutto l’ambiente prende fiducia, il tifo sugli spalti si accende, Orzinuovi però non molla e ripiomba sul 77-77. E’ una tripla senza ritmo di Hall a regalare il nuovo +3 a 40” dalla fine (82-79). Dopo il time-out obbligato, l’Agribertocchi sbaglia l’attacco e sul ribaltamento  Moreno indovina l’assist sensazionale per la schiacciata di Fantoni che vale il +5 estense (84-79). Sono due liberi di Hall a fissare il risultato 86-79 tra gli applausi del pubblico ferrarese.

Kleb Bondi Ferrara – Agribertocchi Orzinuovi 86-79
(24-29; 43-46; 55-60; 86-79)

KLEB BONDI FERRARA: Mancini n.e., Rush n.e., Drigo n.e., Hall 20, Fantoni 21, Carella ne, Molinaro 6, Cortese 23, Venuto, Panni 3, Moreno 13. All. Martelossi.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Olasewere 29, Borghetti n.e., Zanardi ne, Valenti 4, Antelli 2, Ghersetti 4, Zambon, Scanzi 5, Aziz n.e., Ruggiero, Toure 4, Sollazzo 31. All. Crotti.

Spettatori: 1366

a cura di Jacopo Cavallini



Leaderboard Derby 2019