Anche Simone Colombarini si è presentato di fronte alla stampa locale per commentare la sconfitta contro la Lazio. Tra delusione e mercato, l’analisi del patron è completa: “Ci siamo trovato ad inseguire subito, ma a dire il vero abbiamo raggiunto la Lazio immediatamente. Peccato perché oggi come mai abbiamo creato tante occasioni da gol. Purtroppo gli errori in difesa ci hanno penalizzato e anche in fase di copertura siamo stati messi sotto con troppa facilità. La mole di gioco costruita dalla SPAL è stata tanta, ma non è bastato, sicuramente abbiamo dato tutto quello che avevamo”. In difesa e a centrocampo si sono visti evidenti limiti, mentre in attacco gli spunti positivi sono stati tanti: “La partita con la Lazio ha estremizzato tutto quello che di buono e di meno buono c’è nella natura di questa squadra. Ripartiamo da qui, sfruttiamo la pausa per riposarci ed allenarci per migliorare la fase difensiva. In attacco, invece, siamo stati molto bravi”.

Adesso il mercato entra nel vivo: “La dirigenza ha dato la sua disponibilità a fare certi movimenti, poi non so chi andrà via e chi arriverà, sono valutazioni che spettano ai tecnici. I nomi che circolano in questo momento? Non so assolutamente nulla e comunque entrare nello specifico adesso è prematuro. Tutti vogliono rinforzarsi e anche noi vogliamo dire la nostra. Sarà una finestra di mercato lunga”. Serve forse più esperienza in rosa? Colombarini ammette: “Sono tutte valutazioni che stiamo facendo anche al nostro interno. Vogliamo porre rimedio alla situazione odierna, considerando comunque che se il campionato finisse adesso saremmo salvi. In ogni caso credo che la SPAL abbia meno punti di quanti ne avesse messi in preventivo al giro di boa, quindi è nostro dovere migliorarci”.

Ora la palla passa nelle mani di Vagnati: “Il nostro sostegno c’è, poi non è che si può spendere all’infinito. Faremo gli sforzi necessari per mettere tutti nelle condizioni di aumentare il livello della rosa. Comunque sono convinto che giocando come abbiamo fatto oggi riusciremo a toglierci delle soddisfazioni. Dobbiamo essere bravi ad essere così sempre. La corsa salvezza? Non darei per spacciato il Benevento. Dobbiamo pensare a noi stessi e cercare di fare qualche punto nelle prossime partite complicate senza perderci d’animo se non ne dovessero arrivare. L’importante è farci trovare pronti nelle gare alla nostra portata, fermo restando che secondo me siamo in grado di fare risultato contro chiunque”.



Leaderboard Derby 2019