E’ Luca Rizzo il giocatore che la SPAL ha deciso di sacrificare per far spazio a Jasmin Kurtic. La notizia è di pochi minuti fa e non è ancora stata resa ufficiale nè dai biancazzurri, nè dall’Atalanta, ma sembra tutto spianato per uno scambio di maglia che lascia tutti sorpresi, ma solo per la velocità della trattativa.

Che il centrocampista ex Bologna non fosse al centro degli schemi tattici di Semplici era cosa nota, come conferma il suo utilizzo a singhiozzo: su 11 presenze, solo 4 dal primo minuto, ma all’attivo 2 gol pesanti che hanno portato in dote 4 punti, 3 alla prima partita casalinga contro l’Udinese e 1 proprio a Bergamo per l’1-1 finale sotto il diluvio. Per il resto, solo spezzoni più o meno consistenti, l’ultimo dei quali contro la Lazio, quando il tecnico toscano si è affidato al suo estro per tutto il secondo tempo ma a risultato quasi già compromesso.

Rizzo era arrivato a Ferrara in prestito secco dal Bologna, che non ha negato il suo consenso a questo cambio di destinazione avallando le operazioni. Gasperini abbraccia – non si sa ancora sulla base di quale formula – così un giocatore eclettico e duttile, capace di trovare soluzioni personali ad effetto sicuramente utili alla causa di una squadra offensiva come l’Atalanta, mentre la SPAL, rinunciando alle sue prestazioni, potrebbe ottenere uno sconto sul costo del cartellino di Kurtic, ora più che mai ad un passo dall’approdo in biancazzurro.



Leaderboard Derby 2019