Doveva essere la partita più importante del girone, ma nell’arco di venti minuti si è trasformata in un vero e proprio incubo. La Krifi Caffè è uscita dal campo della Celanese Volley Forlì pesantemente sconfitta, con un risultato finale di 3-0 che non lascia spazio a molti altri commenti.

Il sestetto titolare composto da Smanio, Bernard, Fontana, Bortolato, Casaro, Vanini e Poli parte con le migliori intenzioni. La Krifi si porta avanti e guida il gioco, tenendo gli avversari a distanza di un paio di punti. A metà set però Forlì comincia a reagire: prima si porta vicina, poi supera una Krifi che sbaglia qualcosa di troppo in battuta. Pur con difficoltà, i granata riescono a mantenersi a galla fino al 21-21, ma i romagnoli approfittano degli errori avversari e vanno a chiudere 25-23.
I granata non rientrano in campo con il giusto atteggiamento e non mostrano una reazione. A nulla valgono i cambi di coach Martinelli per provare a scuotere gli animi. Ferrara, che non riesce a finalizzare la battuta, entra lentamente in un tunnel da cui non riuscirà più ad uscire per il resto della partita. Forlì durante il set guadagna punti su punti grazie a Luca Sirri, che rimasto incontrastato dal muro estense, porta la sua squadra fino al 25-15.
Durante il terzo set la musica non cambia. Sconfortata dal suo gioco, la Krifi lascia praticamente campo libero ai padroni di casa, che dominano la scena ed il punteggio. A nulla valgono i tempi chiamati dalla panchina, a nulla valgono i cambi, la Krifi ha staccato la spina e sta solo aspettando la fine dell’agonia. Il set termina 25-19 tra i festeggiamenti dei romagnoli, che questa sera hanno dimostrato di meritare il terzo posto in classifica.

Celanese Volley Forlì-Krifi Caffè 4 Torri Volley 3-0
Risultati parziali: 25-23, 25-15, 25-19.
Tabellino: Vanini 1, Fontana 3, Bortolato 15, Grazzi 6, Smanio 1, Ballerio 2, Bragatto 1, Bernard 4, Casaro 7, Poli (L).

Post Partita
Le parole di coach Martinelli riflettono grande delusione ed amarezza: “Abbiamo giocato per mezzo set, poi abbiamo cominciato a commettere i soliti errori e siamo risultati comparse per il resto della partita. Credo che questa sia la peggiore sconfitta da quando sono a Ferrara: non ho visto nessuno che provasse a mettere in difficoltà gli avversari, c’è stata poca lucidità e scarsa volontà di andare a prendere i palloni in difesa. Abbiamo commesso molti errori e subito tecnicamente. Adesso tornare tra i primi posti sarà praticamente impossibile, dodici punti in un girone non si recuperano. Stasera abbiamo dato la conferma che forse quest’anno non siamo la squadra adatta a puntare ai playoff”.



Leaderboard Derby 2019