Serie A, ma non solo. Domenica alle 15 (con finale attorno alle 18), sui campi in erba sintetica del centro G.B. Fabbri di via Copparo si alzerà il sipario sul primo torneo femminile SPAL organizzato nella provincia di Ferrara. Nella sala stampa della sede della società biancazzurra, a fare gli onori di casa e a presentare l’iniziativa è stato Massimo Carrari, responsabile del settore femminile SPAL: “Credo sia anche uno dei primi tornei per la regione per quanto riguarda la categoria Pulcine (2007-2009). Riteniamo che sia giusto partire dalle bambine più giovani per poi salire mano a mano. Il torneo coinvolge squadre importanti, tutte professionistiche: SPAL, Sassuolo, Cesena e Bologna e domenica vedremo scendere in campo cinquanta piccole calciatrici. E’ un motivo di orgoglio per noi ma anche per l’intero movimento calcistico femminile italiano, ne andiamo molto fieri. Stiamo investendo tantissimo e questo è uno dei primi frutti che raccogliamo. Ringrazio lo sponsor Chaffoteaux che crede in noi, in qualcosa di nuovo, e ci accompagna in questa processo di crescita”.

Qualche annotazione tecnica sulla manifestazione: “Le partite avranno durata di 10/15 minuti per tempo e si giocherà in contemporanea sui due campi in sintetico. Non ci sarà una classifica finale perché in questa categoria non esistono graduatorie a livello federale, quindi tutte le squadre saranno premiate. Spero di gettare le basi per un buon settore giovanile femminile, c’è l’idea di sviluppare una prima squadra. Per ora ci stiamo dedicando a due categorie: Pulcine e Giovanissime, ma sicuramente spero già dal prossimo anno di gettare le basi per una Primavera, anche in base alle annate che si rivolgeranno a noi. Abbiamo molti contatti di ragazze che vorrebbero partecipare al progetto. Nelle altre squadre c’è parallelismo tra squadra maschile e femminile, ma la mia idea è quella di partire dalla base per poi crescere. Servono fondamenta forti per mettere su una prima squadra, in modo da attingere dal settore giovanile sui cui, ripeto, puntiamo tanto”. L’ingresso ai campi sarà gratuito.

Poi la parola passa a Federica Pignotti, responsabile marketing Chaffoteaux: “Per noi è un grande piacere partecipare a questo progetto, ringrazio anche Daniele Pregnolato che si è prodigato per introdurci in questo canale. Per quanto riguarda gli investimenti che si possono fare, seguendo le ragazzine credo che sia una grande soddisfazioni affiancarci alla SPAL”. Le fa eco Daniele Borra, direttore area nord Italia dell’azienda: “Mi piace l’accostamento del torneo a questo marchio e ci fa piacere rilanciarlo con delle giovanissime. Il nostro è un marchio di totale proprietà italiana, rilevato dal gruppo Ariston, e sono orgoglioso che questa sorta di promozione nel nord Italia parta da una città storica per quanto riguarda il centro assistenza della nostra azienda”.



Leaderboard Derby 2019