Dopo quella di Schiattarella, in giornata è arrivata un’altra firma importante e sempre alla voce prolungamenti di contratto. La SPAL, con una nota ufficiale sul proprio sito, ha annunciato che anche Sergio Floccari ha esteso fino al 2019 il suo precedente accordo che lo vedeva legato ai colori biancazzurri fino al 30 giugno 2018.

Il “Boia” sembra quindi destinato a chiudere la sua carriera a Ferrara, dato che a novembre di quest’anno compirà 37 anni e, a meno di clamorose scoperte scientifiche su eventuali elisir di lunga vita, quello firmato oggi con la SPAL potrebbe (ma il condizionale è d’obbligo) essere il suo ultimo contratto da professionista, magari con uno sguardo rivolto all’ambiente dirigenziale, o comunque all’interno dello staff tecnico biancazzurro una volta appese le scarpette al chiodo.

Sin dal suo arrivo alla SPAL la sua presenza in campo si è fatta notevolmente sentire e i sette gol messi a segno nella scalata alla Serie A, spesso determinanti, sono la dimostrazione tangibile di quanto importante sia stato il suo innesto. Non da meno il rendimento in questa stagione con la fondamentale doppietta al Benevento, decisiva per dare ossigeno alla classifica estense, alla quale ha aggiunto la rete  dell’1-1 ad Udine. Alla luce anche di questi fatti, la società ha deciso di estendere di un altro anno il contratto con uno dei giocatori più amati dalla tifoseria per impegno e professionalità.



leaderboard Coop Reno