Trieste schianta la Bondi Ferrara 90-72 in una partita che sostanzialmente non è mai stata in discussione. Dagli estensi non ci si poteva aspettare molto di più perché l’Alma si è confermata una vera e propria corazzata, nonostante l’indisponibilità di Fernandez. I padroni di casa hanno dominato nel pitturato e vinto nettamente la sfida a rimbalzo, doppiando gli ospiti per buona parte della gara, aggiungendo inoltre ottime percentuali dal campo e dalla linea del tiro libero. Per il Kleb bene Cortese e Molinaro. Hall e Rush si sono visti a sprazzi. Buon impatto anche per Donadoni.

Trieste parte forte, trascinata da Cavaliero e da un Cittadini in grande spolvero (in doppia cifra già sul finire del primo parziale): 5-2 al 3′, per Ferrara a segno Cortese con un piazzato dalla media. Gli ospiti ci provano ma i padroni di casa fanno la differenza in difesa: due stoppate, una a testa per Bowers e Cittadini, rispediscono al mittente i tentativi della Bondi, peraltro ben costruiti. Rush prova a scuotere i suoi con una schiacciata prepotente ma Trieste non si scompone, e con i canestri di Cittadini e Bowers (2/2 dalla lunetta) tiene inalterate le distanze: 9-6 al 6′, a bersaglio Molinaro per gli estensi. Poi i giuliani prova la fuga: i quattro punti consecutivi di Cittadini – che nel pitturato fa il bello ed il cattivo tempo -, combinati ai due di Prandin, valgono il massimo vantaggio di serata: 15-6 al 7′. Bonanica è così obbligato a chiamare time-out. Utile, perché dopo il minuto di sospensione il Kleb rientra a contatto grazie ai cesti di Cortese, Donadoni e Hall: 17-12 al 9′, e per Trieste è sempre Cittadini a muovere la retina. I viaggi in lunetta di Cavaliero e Fantoni (1/2) e la giocata di Green chiudono il primo quarto: 21-15 al 10′, ma all’inizio del secondo Trieste prende il largo grazie ai cinque punti in fila di Janelidze e ai sei di Da Ros: 32-22 al 15′, Cortese e Rush limitano i danni per gli ospiti. La forbice si allarga perché l’Alma gioca che è una meraviglia e trova facilmente la via del canestro con Baldasso, Coronica e ancora Da Ros (decimo punto anche per lui). La tripla e il 2/2 dalla linea della carità di Molinaro tengono Ferrara in scia, almeno fino all’ennesimo canestro in semi-gancio di Cittadini, che manda i suoi negli spogliatoi con un’incoraggiante vantaggio in doppia cifra.

Al rientro in campo dopo l’intervallo Trieste apre un parziale di 6-0 – firmato Prandin, Bowers e Green (46-29 al 22′) -, costringendo Bonacina a chiamare subito time-out. Ma la musica non cambia più di tanto: i padroni di casa volano sul +19 (50-33 al 24′) con i canestri di Green e Bowers, mentre per Ferrara solo Hall trova il fondo della retina nei primi minuti del secondo tempo. La Bondi riesce a muovere il tabellino a cronometro fermo: sia Hall che Cortese firmano un 2/2 in lunetta. Però i padroni di casa non mostrano alcuna pietà e allungano ulteriormente grazie a Bowers e ai cinque punti in fila di Prandin: 57-37 al 26′. Moreno realizza i primi due punti di serata al 27′. Però, nonostante la tripla di Hall, è notte fonda per il Kleb, che affonda sotto i colpi di Cittadini (7/7 dal campo) Da Ros, Green, Loschi e Baldasso: 70-48  al 29′. A inizio ultimo quarto ecco il sussulto di orgoglio di Ferrara: le triple di Hall e Cortese e i canestri di Molinaro e Donadoni valgono il -17 (75-58 al 33′), per Trieste a bersaglio Bowers e Da Ros. Poi le schiacciate violente di Green fanno capire agli ospiti che non c’è proprio più nulla da fare: 79-58 al 35′. Gli ultimi 5′ servono solo per far divertire il pubblico di Trieste. Ora la Bondi, archiviate le due trasferte più proibitive del campionato, deve riprendere la propria corsa play-off al Palasport di Ferrara contro Verona. Si gioca domenica 25 marzo nell’insolito orario di tarda mattinata per un mezzogiorno letteralmente di fuoco.

Alma Pallacanestro Trieste – Bondi Ferrara 90-72

Parziali: (21-15); (40-29); (70-48)

Alma Pallacanestro Trieste: Cittadini 14, Green 18, Cavaliero 8, Loschi 1, Da Ros 16, Baldasso 6, Janelidze 5, Bowers 11, Babich, Deangeli, Coronica 2, Prandin 9. All. Dalmasson

Bondi Ferrara: Rush 10, Hall 17, Fantoni 7, Cortese 14, Panni, Molinaro 12, Donadoni 4, Drigo n.e., Carella 2, Mancini n.e., Moreno 6. All. Bonacina.



Leaderboard Derby 2019