SPAL col fiatone? Mattioli chiede uno sforzo: A Torino sarà difficile, a 36 non si è sereni

La salvezza non è ancora in cassaforte, ma i tre punti con il Benevento sembrano avere rasserenato l’animo di Walter Mattioli che analizza così la situazione dopo il match del Paolo Mazza: “Questa vittoria serviva per la nostra classifica. E’ stata una partita intensa, non bellissima, sofferta fino alla fine: i ragazzi sono rimasti concentrati ed hanno voluto questo risultato a tutti i costi, compiendo un grande passo in avanti verso l’obiettivo finale. Ora ci prepariamo per le ultime due battaglie contro Torino e Sampdoria, ma questi tre punti ci fanno vedere il futuro con un pizzico di serenità in più. Non dimentichiamo che siamo ancora dentro la zona calda: questa settimana abbiamo fatto mille ipotesi, ma nel calcio le cose possono cambiare sempre, quindi occorrono altri punti per stare tranquilli. L’Udinese ed il Crotone oggi hanno perso, stasera vedremo cosa farà il Cagliari: per stare sereni non bastano più 36 punti, ma qualcuno in più. Parlando degli indisponibili, i medici stanno lavorando intensamente ed oltre agli infortuni a fine stagione si aggiunge anche la stanchezza. In più abbiamo uno squalificato, Vicari, che è una pedina importante: si cercherà qualcun altro che darà il massimo come hanno fatto tutti. Giocare a Torino sarà difficile perché vorranno chiudere il campionato nel migliore dei modi davanti ai loro tifosi, visto che qualche contestazione l’hanno avuta e faranno di tutto per vincere. Dobbiamo andare là tranquilli, consapevoli delle nostre forze e con grande attenzione per riuscire a portare a casa almeno un punto“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0