Vicari salta la trasferta di Torino: Salamon o Simic al suo posto. Rimangono cinque diffidati

Tribuna o divano di casa che sia, Francesco Vicari assisterà da spettatore a Torino-SPAL di domenica prossima. Il centrale biancazzurro è stato squalificato per una giornata dal giudice sportivo dopo aver rimediato il decimo cartellino giallo stagionale.
La situazione disciplinare in casa biancazzurra vede ancora cinque giocatori nella lista dei diffidati, di cui quattro effettivamente arruolabili per la trasferta dell’Olimpico-Grande Torino. Si tratta di Salamon, Costa, Cionek, Everton Luiz e Lazzari. I granata invece arriveranno all’appuntamento privi di conseguenze sul fronte squalifiche.

Sarà interessante verificare chi sarà il prescelto da Semplici per la sostituzione da Vicari. L’intera settimana di allenamenti a porte chiuse non faciliterà il compito per chi deve fare previsioni. Nelle due occasioni precedenti in cui il numero 23 è stato assente per squalifica (contro Milan e Atalanta) è sempre toccato a Bartosz Salamon prenderne il posto. L’alternativa è il croato Simic.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0