Si ferma anche Mattiello: SPAL a corto di esterni destri, soluzioni tutte da valutare

Non bastava l’infortunio di Manuel Lazzari: ora anche Federico Mattiello è in dubbio per la trasferta di Torino, almeno questa è l’impressione che si ricava dal bollettino medico diffuso dalla SPAL nella serata di mercoledì. Il comunicato del club parla di “un problema muscolare all’adduttore sinistro che verrà valutato giorno per giorno”. Per il momento da via Copparo trapela più di un dubbio sulla possibilità di vederlo regolarmente in campo per la prossima partita. Se l’esterno di scuola Juventus non dovesse ristabilirsi da qui a sabato, la SPAL si ritroverebbe senza esterni destri di ruolo per il match dell’Olimpico. Resterebbero arruolabili tre mancini come Costa, Dramé e Pa Konate, mentre tra gli adattabili si possono annoverare Schiavon e Schiattarella, a meno di un’improbabile variazione al sistema di gioco.

 

Se ne saprà di più nei prossimi giorni, intanto la buona notizia è che Schiattarella e Viviani hanno ricominciato – seppure parzialmente – a lavorare con la squadra. Lazzari, Vaisanen e Borriello proseguono nei rispettivi programmi personalizzati. Di nuovo a disposizione Floccari dopo l’attacco febbrile della scorsa settimana.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0