E se Borriello fosse davvero pronto a rientrare? L’attaccante semina indizi su Instagram

Da circa 24 ore Marco Borriello sta lasciando intendere, con dei post su Instagram, di poter essere potenzialmente pronto a rientrare in azione dopo cinque mesi di assenza. Tra giovedì e venerdì l’attaccante ha pubblicato sul proprio profilo due “storie” che contengono altrettante foto scattate sui campi di via Copparo. In entrambe le immagini lo si vede in compagnia dell’infortunato Sauli Vaisanen e di Riccardo Ori, uno dei componenti dello staff tecnico di mister Semplici. Le didascalie scelte recitano “Almost Ready” (trad.: Quasi pronto) e “Ready” (pronto), quasi a sancire ufficialmente la guarigione dall’infortunio al polpaccio che lo sta tenendo fuori dallo scorso 23 dicembre 2017.

Il bollettino medico più recente parlava di Borriello impegnato in sedute di allenamento differenziato, per cui allo stato attuale sembra improbabile che il suo nome possa essere incluso tra i convocati di Torino-SPAL. Verosimilmente se ne saprà di più dopo la conferenza stampa di mister Semplici, in programma alle 12 di sabato.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0