Niente miracolo, a Treviso arriva la seconda sconfitta in altrettante gare per il Kleb, che adesso per tenere ancora vivo il suo sogno dovrà necessariamente vincere in gara 3 venerdì sera davanti al suo pubblico. Il problema è che la prestazione dei ragazzi di Bonacina è stata più che sufficiente, ma la De’ Longhi ha semplicemente dimostrato di essere più forte, sostenuta anche da una rotazione che garantisce a coach Pillastrini molteplici soluzioni nell’arco dei 40′. Inutili i 25 punti di Cortese, gran parte dei quali arrivati a partita abbondantemente conclusa, mentre Hall e Rush si sono illuminati a sprazzi, specialmente nel primo tempo.

In un clima da Eurolegue la De’ Longhi inizia a spingere sull’acceleratore con l’arresto e tiro di Negri che rompe l’equilibrio, ma Cortese trova subito la via del ferro e pareggia immediatamente. Hall c’è, in positivo, Fantoni pure, ma si fa notare soprattutto alla voce falli: sono già due dopo 3′ di gioco e panchina immediata, mentre la De’ Longhi tenta la prima fuga con cinque punti di fila di Swann. La tripla di Hall tiene a contatto le due squadre, ma il PalaVerde esplode quando Sabatini offre a Brown la palla della schiacciata che obbliga Bonacina a chiamare il timeout sul 15-7. La reazione del Kleb è tutta nelle mani del solito Hall, totalmente diverso da quello visto in gara 1. Brown, però, continua a saltare come una lepre e sui cambi difensivi Ferrara barcolla troppo per poter pensare di creare pensieri ai padroni di casa. Due bombe – di Rush e Cortese – rimettono le cose a posto, almeno così sembra, perché il 13/13 da 2 con cui Treviso vola sulle ali dell’entusiasmo lascia pochi margini di rimonta e il primo parziale si chiude sul 29-21.

E’ buono l’impatto di Ferrara ad inizio secondo quarto: Molinaro da 3 è una rarità, così come l’errore al tiro di Treviso, con Cortese che non perdona e riporta i suoi sul -2. Ora la partita è punto a punto, le percentuali della De’ Longhi calano ma restano ottime, come quelle del Kleb, costante nella sua risalita. Il problema, però, ora è Musso, che con cinque punti uno dietro l’altro scava l’ennesimo solco tra le due squadre: 40-31 a 4’40” dall’intervallo. Così rientra Fantoni per provare a tamponare la differenza a rimbalzo, ma due palle perse letali di Moreno e Cortese spianano nuovamente la strada alla fuga di Treviso, brava a non farsi impietosire e ad azzannare il momento come solo le grandi squadre sanno fare: 47-36 e distanze che si fanno dure da colmare. Se aggiungiamo l’imprecisione di Ferrara ai tiri liberi la frittata è fatta, con Treviso che si trova meritatamente avanti 54-39 alla pausa.

Il rovesciato da sotto di Moreno riapre le danze, ma l’assolo di Treviso continua, anzi, assume dimensioni sempre più imponenti e con due liberi di Antonutti il -19 non lascia scampo al Kleb, totalmente in balia dell’avversario e poco sostenuta dai punti delle sue principali bocche da fuoco stagionali. Cortese e Rush provano a dare la scossa per il -9 di metà quarto, ma la panchina della De Longhi è troppo lunga e di qualità superiore per non fare la differenza di fronte a quella a disposizione di Bonacina, come sempre all’osso. Il PalaVerde fa già festa, e come biasimarlo. Riaprire la partita è impossibile, anche con un Cortese da 2/2 da tre negli ultimi minuti, e il 75-64 dell’ultimo stop sembra un miraggio.

Swann rimette le cose a posto con due triple consecutive di importanza capitale, tanto per chiarire una volta di più la superiorità della De Longhi, facilitata nel compito anche dall’uscita di scena di Hall per un colpo alla schiena che lo costringe a sedersi in panchina per quasi tutto l’ultimo parziale. L’ultimo squillo estense arriva dai sei punti messi da Panni e Cortese in pochi secondi, ma Treviso regge senza affanno e si porta avanti nella serie 2-0. Ora il teatro si sposta a Ferrara per gara 3, in programma venerdì sera al Palasport, dove servirà tutto il sostegno del pubblico per allungare un duello che sembra aver già preso una strada ben precisa.

DE’ LONGHI TREVISO – KLEB BASKET FERRARA 97-85
parziali: 29-21; 54-39; 75-64.

De’ Longhi Treviso: Sabatini 2, Musso 11, Negri 4, Brown 26, Antonutti 13. De Zardo, Bruttini 4, Swann 12, Rota, Imbrò 8, Fantinelli 3, Lombardi 14. All.: Pillastrini

Kleb Basket Ferrara: Moreno 13, Cortese 25, Rush 21, Hall 16, Fantoni 2. Panni 3, Drigo, Carella, Donadoni, Molinaro 5. All.: Bonacina



leaderboard Coop Reno