Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2018, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

MIRKO VALDIFIORI (cen, 1986, Torino)
Questo matrimonio a quanto pare s’ha da fare. Giovedì le voci su un possibile approdo a Ferrara si sono rafforzate, al punto che Alfredo Pedullà ha parlato di un incontro, in programma la prossima settimana, finalizzato a chiudere la trattativa. Secondo l’esperto di mercato di Sportitalia la SPAL offrirebbe un contratto fino al 2021 al centrocampista nativo di Lugo di Romagna. Attualmente il suo ingaggio al Torino ammonta a 800mila euro. Nell’ultima stagione Valdifiori si è visto davvero poco: in totale solo 15 apparizioni tra campionato e Tim Cup, di cui 9 da titolare. Il suo procuratore è Mario Giuffredi, che tra gli altri assiste anche Alberto Grassi.
Sul fronte Torino sembra anche essersi leggermente raffreddata l’ipotesi-Bonifazi, almeno per il momento.

JOHAN DJOUROU (dif, 1987, Antalyaspor)
Una rapida rassegna delle principali testate sportive turche ci ha permesso di stabilire che da quelle parti sono rimasti sorpresi quanto noi di leggere il nome del difensore elvetico accostato alla SPAL. I più si sono limitati a dare conto di questa indiscrezione, sottolineando che proviene dall’Italia e ponendo l’accento su quello che è l’attuale ingaggio del gigante ex Arsenal, ossia 850mila euro. Il fatto che Djourou partecipi al mondiale può complicare un pochino l’eventuale trattativa. Certo è che il difensore è reduce da una stagione tutt’altro che entusiasmante: l’Antalyaspor ha chiuso il campionato al 14° posto con 38 punti, mentre lui ha perso quasi tre mesi per la rottura del tendine d’achille.

LORENCO SIMIC (dif, 1996, Sampdoria)
Situazione da tenere d’occhio. Secondo Sky Sport la SPAL ha chiesto di nuovo il prestito del giovane difensore croato e resta da capire se Giampaolo vorrà portarlo in ritiro o meno. In blucerchiato c’è anche Silvestre, al quale sarebbe stato offerto un biennale: da Genova fanno sapere che l’argentino avrebbe più di una perplessità e preferirebbe il Parma. La maxi operazione tra Sampdoria e il club ducale potrebbe portare al “Tardini” anche Viviano e Sala.

KHOUMA BABACAR (att, 1993, Fiorentina)
Per i colleghi de La Nuova Ferrara la pista che porta all’attaccante senegalese non va accantonata. Sarebbe lui la prima scelta per l’attacco, malgrado le smentite a chiare lettere del ds Vagnati. In un articolo apparso nell’edizione di oggi, il quotidiano ferrarese lancia un’indiscrezione relativa ad una possibile visita in città del procuratore di Babacar (Patrick Bastianelli), parlando di “faccia a faccia credibile”. Babacar a luglio diventerà ufficialmente un giocatore del Sassuolo per via dell’obbligo di riscatto da 9 milioni che il club di Squinzi aveva formalizzato a gennaio con la Fiorentina.



leaderboard Coop Reno