La giornata di mercoledì ha fornito indicazioni contraddittorie sulla possibilità che la SPAL potesse forzare il riscatto di Alberto Grassi dal Napoli. Dopo giorni di laboriose trattative una quadratura non è stata trovata, così il club biancazzurro ha deciso di esercitare il riscatto così come concordato nell’estate 2017, mettendo sul piatto otto milioni di euro. In serata sono giunti segnali in tal senso, alimentati dalle indiscrezioni riferite dall’esperto Alfredo Pedullà (Sportitalia) e confermati da fonti ben informate in merito all’operazione. Ora la mossa spetta al Napoli: entro venerdì sera il club di De Laurentiis può aggiungere mezzo milione di euro per esercitare il contro-riscatto e quindi riprendere il controllo del cartellino del giocatore, oppure lasciare che Grassi venga acquisito definitivamente della SPAL. In giornata fonti qualificate hanno riferito che attorno al centrocampista sono concentrate le attenzioni di innumerevoli club di serie A, tra i quali Milan, Fiorentina, Udinese e Cagliari.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai