Una vittoria in rimonta, raggiunta all’ultimo minuto, può solamente far felice un allenatore di calcio. Poco importa se nel primo tempo i biancazzurri hanno sofferto (e tanto) i tedeschi, ciò che conta è che alla fine la SPAL sia rimasta sempre dentro la partita, mostrando carattere e quel pizzico di furbizia che in questo sport è sempre bene avere. Mister Semplici appare soddisfatto nel post-partita di Eintracht Francoforte-SPAL, ben consapevole che contro un’avversaria del genere non era scontato raccogliere un risultato positivo. Di seguito le dichiarazioni del tecnico spallino.

Chiudiamo il periodo di preparazione nel migliore dei modi, dopo aver affrontato una squadra forte che come si è visto ci ha messo in grande difficoltà soprattutto nella prima parte di gara. Abbiamo fatto una buona partita, errori evitabili a parte, ma credo che la squadra sia in crescita sia a livello di condizione che di mentalità: ho visto un gruppo che inizia a capire quello che chiedo e questo non può che darmi fiducia per il proseguo del nostro percorso. Analizzando i novanta minuti posso dire che abbiamo avuto diverse possibilità di fare gol anche se abbiamo registrato qualche disattenzione di troppo in fase di non possesso. Sappiamo che c’è qualche elemento nuovo che era alla prima partita di livello giocata con questa maglia, dobbiamo lavorare ancora tantissimo ma sono molto soddisfatto perchè in questo periodo di preparazione è andato tutto per il meglio. Vicari? Ha avuto un piccolo problema alla spalla, valuteremo bene con lo staff medico quello che sarà. Moncini? Il fatto che vada a segno così spesso è un ottimo segnale, ma tutti gli attaccanti oggi si sono comportati bene. Bisogna continuare a provare quello che lo staff tecnico vuole indipendentemente da chi si ha davanti, in questo modo cresce la mentalità della squadra e ci prepara a disputare partite sempre al top. Kurtic discontinuo? Se fosse sempre costante forse non giocherebbe nella SPAL (ride, ndr), ma credo che oggi abbia messo in mostra una grande prestazione, segnando e facendo segnare. Ci aspettiamo tanto da lui e sono sicurò ci ripagherà a dovere durante la stagione. Grassi? Non cercavamo un prestito secco, cosa che invece il Napoli ci ha proposto fin dall’inizio. Cercavamo una soluzione che potesse valorizzare anche il lavoro della società oltre che  il valore del giocatore, ma purtroppo non è stato possibile. In queste due settimane  di mercato  completeremo la squadra sfoltendo un po’ la rosa: la società sa quello che serve e Vagnati completerà i reparti con quello che manca“.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai