Nella mix zone del nuovo Paolo Mazza di Ferrara i massimi dirigenti della SPAL si godono il successo contro l’Atalanta (2-0) e davanti ai microfoni dei cronisti non nascondo la loro soddisfazione per la grande partita giocata dalla squadra allenata da mister Leonardo Semplici.

Simone Colombarini
“Serata perfetta, coronata da un risultato straordinario e da un gioco fantastico. Già eravamo in fibrillazione per l’inaugurazione del nuovo stadio, ma una partita del genere sinceramente non ce l’aspettavamo. Sono stati tutti encomiabili, anche chi è entrato a gara in corso. Bravi tutti, davvero. Abbiamo lottato come dei leoni dal primo all’ultimo minuto, siamo arrivati primi su tutti i palloni, a centrocampo siamo stati superiori e si sono viste anche delle belle giocate. Se continuiamo così possiamo toglierci delle grosse soddisfazioni. Siamo andati in difficoltà solo nei minuti finali, quando l’Atalanta, sotto di 2-0, ha provato il tutto per tutto buttandosi in avanti a testa bassa. Magari se avessimo sfruttato al meglio qualche ripartenza forse l’avremmo chiusa prima. Ma a conti fatti Gomis non ha fatto parate impegnative e prima dell’arrembaggio finale l’Atalanta è riuscita a tirare solo da fuori area. Petagna? Per un attaccante è sempre fondamentale fare gol, ma Andrea nonostante non avesse ancora trovato la via della rete ha sempre giocato alla grande, mettendosi al servizio della squadra e aprendo spazio per l’inserimento dei centrocampisti. Dopo la serata di oggi sarà sicuramente rinfrancato, un premio per l’impegno. Sono convinto che soffriremo meno della scorsa stagione anche perché abbiamo una rosa più forte e più completa, i giocatori che rimangono in panchina o entrano dopo probabilmente sarebbero titolari da altre parti. Ci sarà spazio per tutti, il campionato è lungo e siamo solo all’inizio. Io sono contento di vedere la SPAL giocare così bene. Per la posizione finale in classifica è presto per dirlo, dopo quattro partite dopo tutto è presto per tirare le somme. Ad oggi sono convinto che possiamo mettere in difficoltà praticamente qualunque squadra. Sono contento che siamo arrivati in fondo a questa avventura dello stadio, perché di questo si è trattato. Grazie a tutti quelli che hanno lavorato quest’estate al Paolo Mazza. Un regalo per tutti i cittadini di Ferrara”.

Walter Mattioli
“Serata indimenticabile e che passerà sicuramente alla storia, e che non ci saremmo mai aspettati. Abbiamo rischiato qualcosina verso la fine, ma i ragazzi sono stati molto bravi e hanno disputato una grande partita, sono sincero, mi hanno stupito. So benissimo che siamo forti, ma questa sera si sono superati e hanno dimostrato che la SPAL è una grande squadra. Continuiamo così, la strada è lunga. Godiamoci il momento, per carità di Dio, ma la classifica dopo cinque giornate lascia il tempo che trova. Il secondo posto alle spalle della Juventus e davanti al Napoli però fa comunque sorridere. Sabato a Firenze avremo un altro banco di prova per testare le nostre capacità. Grazie agli innesti arrivati dal mercato estivo, che hanno portato qualità ed esperienza, andiamo in campo più sicuri e questo ci dà la possibilità di giocare più tranquilli e di fare girare la palla in mezzo al campo con autorità. Si sono visti fraseggi spettacolari questa sera. Abbiamo un’ottima rosa, riserve comprese. Siamo bravi, che volete che vi dica, periamo di continuare così. Questa partita è nata in maniera particolare: festeggiavamo il ritorno a casa in un Paolo Mazza nuovo di zecca e il suo novantesimo compleanno. Ma sono convito di una cosa: con un pubblico del genere qualsiasi squadra non avrà la vita facile a Ferrara. Anche questa sera i nostri tifosi ci hanno trascinato alla vittoria e potranno portarci a raggiungerne tante altre”.



Leaderboard Derby 2019