E’ toccato a patron Simone Colombarini analizzare la serata della SPAL nel post partita del “Ferraris” di Genova: “La Sampdoria non ha rubato nulla, però stavolta la SPAL ha lottato. A tratti abbiamo giocato bene e messo sotto i nostri avversari, soprattutto nel secondo tempo. E’ chiaro che la sconfitta non è facile da digerire, però quando arrivano in questo modo ci si può riuscire un po’ meglio. All’inizio ho avuto qualche timore che la Samp ci mettesse sotto, poi è arrivato il nostro e subito dopo quello del pareggio. Da quel momento ho visto una buona SPAL, che non ha mai smesso di giocare, anche sul 2-1. Usciamo a mani vuote dal trittico di questi ultimi dieci giorni, però siamo in crescita. Paloschi e Djourou? A me sono piaciuti, così come tutti i nuovi innesti. Stiamo dimostrando di avere una rosa ampia e di qualità, che ci dà tante soluzioni. L’Inter? Mi aspetto una SPAL pronta a giocarsela contro una grande squadra che tra l’altro sta attraversando un ottimo momento di forma. Proveremo a renderle la vita difficile, ma in ogni caso non faremo drammi. Abbiamo nove punti e sono un bottino per niente male per una squadra che si deve salvare. Non è contro l’Inter che dobbiamo costruire la salvezza, però se giochiamo da SPAL possiamo mettere in difficoltà anche le grandi del campionato“.



Leaderboard Derby 2019