E’ amara la trasferta del Kleb sul campo della capolista Montegranaro. La squadra di coach Bonacina resta a lungo in partita, accarezza il colpaccio in più di un’occasione, ma deve arrendersi sotto i colpi di Corbett e Amoroso, decisivi per la Poderosa nel momento chiave. A nulla sono serviti i 31 punti di un immarcabile Swann, che deve dire addio al match per i cinque falli commessi a metà dell’ultima decisiva frazione. Nel complesso, però, la prestazione è stata buona, e l’unico rammarico è l’infortunio del giovane Zampini, uscito dal campo accompagnato da due membri dello staff estense.

Inizia subito con le marce alte la sfida tra Poderosa Montegranaro e Kleb Ferrara, ma sono i padroni di casa a sfruttare al meglio il fattore campo provando più volte la fuga, spinti da un Corbett da 8 punti in 5′ di utilizzo. Gli estensi, però, non ci stanno, e pur mandando a segno solamente Fantoni (7), Hall (6) e Swann (7) riescono a restare a contatto senza nemmeno troppi grattacapi (23-20 alla sirena).

E’ ad inizio secondo quarto che aumentano i problemi per il Kleb. Swann va a segno solamente dalla lunetta, la difesa lascia troppo spazio ai marchigiani e in pochi minuti il vantaggio della Poderosa arriva alle 8 lunghezze (30-22 dopo 2′). Tocca, così, all’indecifrabile Molinaro dare ai suoi la scossa con una tripla e un recupero in difesa che rimettono in carreggiata il Kleb sul 30-27, e addirittura il sorpasso arriva quando Swann trova la sua seconda tripla di serata per il 30-32. La reazione di Montegranaro è nella giocata da tre punti (canestro + fallo) di Corbett, e prosegue con un’altra raffica di tiri da oltre l’arco dei 6,75. Quello di Corbett in totale solitudine vale il 38-34, ma dopo un botta e risposta di spessore è la tripla di Swann ad inchiodare il punteggio sul 44-42 all’intervallo.

La partita resta viva, equilibrata ed estremamente veloce. Di pause non se ne vedono, anche perché le squadre se le suonano e se le cantano, con Swann a fare la voce grossa per il Kleb grazie ai 22 punti messi insieme senza dare l’impressione di faticare. L’americano ex Treviso è incontenibile ed è da una delle sue innumerevoli triple che arriva il sorpasso ai danni della Poderosa, aggrappata con le unghie e con i denti alle larghe spalle di Amoroso. Fantoni, poi, è commovente sotto canestro, e anche per lui il box score inizia a farsi interessante. Palermo indovina la bomba dall’arco per il 58-58 nel momento più difficile per i padroni di casa. Sul 60 pari Bonacina concede un po’ di riposo ad Hall, ma il Kleb non alza il piede dall’acceleratore e con 6 punti di fila (da 3 sia Molinaro che Swann) tenta la mini fuga, immediatamente colmata da Corbett, l’unico continuo nella metà campo offensiva per la Poderosa. Di Fantoni l’ultimo acuto del quarto, con altri due punti che rinviano tutto all’ultimo periodo (68-68).

Il quarto quarto è un inno al basket di ‘Zeke’ Swann, immarcabile in attacco, sia in avvicinamento a canestro che da lontano. La grande prestazione della guardia estense, però, non basta per tenere a bada la capolista e a 7′ dalla fine, con Zampini fuori causa per infortunio, l’equilibrio regna sovrano. Ma le brutte notizie per Bonacina arrivano tutte in una volta: Molinaro, in modo veramente incomprensibile, sbaglia la schiacciata più facile e nell’azione seguente si fa fischiare un evitabile fallo in attacco. Poco dopo Swann commette il quinto fallo della sua partita e deve accomodarsi in panchina, lasciando il Kleb in totale emergenza, mentre Montegranaro sale sul +3 80-77. Tutto, quindi, torna nelle mani di Hall, che da campione firma il pari illusorio, perché la tripla di Amoroso che vale l’87-80 a poco più di 1′ dalla fine suona come una sentenza che costringe Ferrara a fermarsi dopo due vittorie consecutive in rimonta.

XL Extralight Montegranaro – Kleb Basket Ferrara 91-86

XL Extralight Montegranaro: Corbett 26, Negri 10, Palermo 9, Amoroso 12, Simmons 11. Petrovic, Treier 7, Mastellari 8, Testa, Angellotti, Traini 8. All.: Pancotto

Kleb Basket Ferrara: Panni 10, Swann 31, De Zardo 6, Hall 13, Fantoni 17. Barbon, Mazzoleni, Zampini 1, Molinaro 8, Conti, Calò. All.: Bonacina

 



Leaderboard Derby 2019