E’ già una sfida fondamentale in chiave salvezza quella tra il Kleb Ferrara e l’Hertz Cagliari, ma gli estensi – nonostante l’infortunio di Zampini che avrebbe potuto distrarre e non poco i giocatori – rispondono presente sin da subito, e solamente per i primi 8′ si può parlare di partita equilibrata. Poi la squadra di Bonacina, con un prepotente parziale in chiusura di primo quarto, mette già le cose in chiaro, spinta da un Panni versione Steph Curry, e chiude avanti di 11 punti il primo periodo di gioco (28-17).

La musica non cambia di una virgola nel secondo parziale, anzi, se possibile migliorano per il Kleb, che vola sulle ali dell’entusiasmo e di Panni, devastante nel tiro da lontano (18 punti all’intervallo, frutto di un 4/6 da 3 e 3/4 da 2). Anche Barbon e Fantoni danno il loro contributo, mentre Hall pensa più a coinvolgere i compagni che a mettersi in ritmo. Va bene così, anche perché il punteggio consente di ragionare senza spingere troppo sull’acceleratore (55-32 alla pausa lunga), e quando le squadre rientrano dagli spogliatoio è ancora Panni a prendersi le luci dei riflettori mandando a bersaglio altre due triple da antologia. La sfida fila via liscia, il terzo quarto si chiude sul 76-56 e i margini di rimonta della Hertz sono inesistenti. L’ultimo tempo è una passerella per i biancazzurri diamantati, Hall sfiora la tripla doppia, Swann lascia il segno senza sudare e Panni domina un confronto che, forse, non è neanche mai iniziato per davvero.

KLEB BASKET FERRARA – HERTZ CAGLIARI 94-65

Kleb Basket Ferrara: Panni 24, Swann 11, De Zardo 2, Hall 13, Fantoni 15. Petrolati, Molinaro 6, Mazzoleni, Barbon 18, Conti Calò 5. All.: Bonacina.
Hertz Cagliari: Rullo 14, Miles Jr 20, Bucarelli 14, Ebeling 11, Matrone. Rovatti, Gallizzi, Allegretti 3, Floridia, Picarelli 3. All.: Paolini.
Parziali: 28-17; 55-32; 76-56



Leaderboard Derby 2019