Con un gol per tempo (Ronaldo e Mandzukic) la Juve sbriga la pratica di campionato contro una SPAL tanto volenterosa quanto poco incisiva di fronte ai campioni d’Italia in carica. Alla fine ha vinto la più forte e la sproporzione tra le forze in campo è stata fin troppo evidente, malgrado una prima mezz’ora molto solida da parte dei biancazzurri. Fino a che ha potuto la SPAL se l’è giocata, risultando poco incisiva in attacco (mica facile) e pagando ancora una volta qualche disattenzione difensiva amplificata dallo strapotere tecnico e atletico dei bianconeri. Certo, il sesto gol stagionale al passivo da calcio piazzato non farà piacere a Semplici. Per il resto pazienza, le partite che contano per i biancazzurri sono altre, cominciando con la sfida salvezza contro l’Empoli di sabato prossimo (ore 15 al Paolo Mazza).
Azioni salienti primo tempo:
9’ Gol annullato alla Juve. Pasticcio difensivo sfiorato degli spallini: a salvare i biancazzurri il fischio dell’arbitro (antecedente al gol) che ferma il gioco per rinvio irregolare.
21’ Tiro di Kurtic su punizione dai venticinque metri. Palla a lato di poco dal palo difeso da Perin.
28’ GOL DELLA JUVE. Palla tagliata di Pjanic a centro area, Ronaldo anticipa tutti e insacca alle spalle dell’incolpevole Gomis. Felipe si lamenta per un contatto, ma per La Penna il gol è regolare.
45’ Tiro di Bonifazi da distanza siderale, Perin blocca in due tempi.
Azioni salienti primo tempo:
49’ Occasione Juve: Douglas Costa da posizione defilata lascia partire un potente destro che si stampa sul palo interno. Ronaldo non riesce a ribadire in rete da pochi passi.
61’ RADDOPPIO DELLA JUVE. Douglas Costa prova la botta, Gomis si oppone in maniera efficace ma spedisce la palla a Mandzukic che da due passi segna il raddoppio in tap-in.
81’ Ronaldo prova il tiro in diagonale, la palla fa la barba al palo.
JUVENTUS-SPAL 2-0 (p.t 1-0)
JUVENTUS (4-2-4): Perin; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro (dal 41’ st Chiellini); Pjanic, Bentancur; Cuadrado, Ronaldo, Douglas Costa (dal 27’ Matuidi), Mandzukic. A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Dybala, Barzagli, Kean, Cancelo, Spinazzola. All.: Allegri.
SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Felipe, Bonifazi; Lazzari, Missiroli (dal 14’ st Valoti), Schiattarella (dal 38’ st Valdifiori), Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna (dal 40’ st Paloschi). A disp.: Thiam, Milinkovic-Savic, Djourou, Simic, Floccari, Moncini, Dickmann, Everton, Costa. All.: Semplici.
MARCATORI: 28’ pt Ronaldo, 16’ st Mandzukic.
AMMONITI: Cionek (S), Fares (S), Bentancur (J), Schiattarella).
NOTE: terreno di gioco in ottime condizioni, calci d’angolo 4-2 per la Juventus. Recupero 0’ pt, 3’ st.
ARBITRO: La Penna di Roma 1. Assistenti: Di Liberatore e Cecconi. IV: Giua. VAR-A: Piccinini-Giallatini.

foto: Dino Raimondi / SPAL



Leaderboard Derby 2019