Un anno fa dalla Serbia arrivò Everton Luiz. Oggi è la volta di Marko Jankovic. In comune i due hanno solo la comune militanza nel Partizan di Belgrado, visto che Jankovic è più giovane (classe 1995) e ha caratteristiche del tutto diverse da quelle del brasiliano.

La SPAL ha fatto un vero e proprio blitz per questo mancino naturale montenegrino che gioca prevalentemente in attacco e ama partire da destra per rientrare verso sinistra. Può anche adattarsi nella posizione di trequartista. Fisicamente tutt’altro che un colosso (172cm per 65kg) fa della rapidità e della tecnica le sue qualità principali. Secondo i media serbi la SPAL avrebbe speso 1.8 milioni di euro per assicurarselo. Ha firmato un contratto che lo legherà alla SPAL fino al 30 giugno 2022, con opzione per la stagione successiva.

[la posizione media di Jankovic nelle partite di questa stagione]
Cresciuto nelle giovanili del Partizan, nel corso della sua carriera Jankovic ha avuto esperienze anche in Grecia (Olympiakos) e Slovenia (Maribor). A partire dal 2016 è diventato una pedina fondamentale nel Partizan, debuttando anche con la nazionale montenegrina (9 presenze finora). Nell’attuale stagione ha collezionato 13 presenze in campionato (con 1 gol), 6 in Europa League (con 1 gol) e 2 in coppa di Serbia.

[un gol di Jankovic nel campionato serbo 2017/2018] 

 



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai