Sembravano avere la valigia pronta, invece sono ancora a Ferrara. Pasquale Schiattarella e Filippo Costa, due dei reduci della memorabile promozione in serie A del 2017, in questo mercato di gennaio sono stati corteggiati rispettivamente da Frosinone ed Empoli, ma questo non ha modificato di una virgola il loro rapporto con la SPAL. A rimarcarlo è stato il ds Davide Vagnati: “Ho letto cose sbagliate su Pasquale, che è un ragazzo che stimiamo per quello che ha dato alla nostra società. Non ha mai detto che non voleva rimanere, né a me né a nessun altro. Nessuna squadra mi ha mai contattato e quindi per noi è sempre stato un giocatore della SPAL a tutti gli effetti. Probabilmente ha ricevuto qualche proposta: com’è normale in questa situazioni ha valutato le sue possibilità, ma ci ha detto molto serenamente che lui voleva rimanere a Ferrara. Pasquale è un ragazzo molto vero e se ha qualcosa te lo viene a esporre. In questo caso ci i ha detto di voler rimanere con noi. Non vorrei che passasse l’idea che è rimasto perché la trattativa è andata storta: non è affatto così“.

Discorso dal tono simile per l’esterno: “In merito a Costa l’Empoli ha fatto una telefonata esplorativa. Io ho risposto di farmi sapere come avevano intenzione di procedere, ma poi hanno deciso di prendere un altro giocatore. Pippo sta benissimo a Ferrara, se avesse avuto una possibilità diversa l’avrebbe valutata per una questione di continuità di impiego, tutto lì. Anche perché se giocatore vuole davvero andare via non è facile da trattenere. Ma non era questo il caso“.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai