Tre punti contro la Juventus. 62 anni dopo, nel giorno in cui allo stadio c’è (anche) Oscar Massei, nel giorno in cui Lazzari fa 200 con la maglia biancazzurra. Nel giorno perfetto per farlo di nuovo, possiamo dire. Con i Campioni d’Italia praticamente in gita con un manipolo di giovanissimi e la SPAL affamata di punti salvezza. Ora sono 35 in classifica: a sei giornate dal termine, la permanenza in serie A sembra quasi una formalità.

Dopo un primo tempo in cui la Juve ha praticamente segnato per sbaglio con lo scatenato Kean, la SPAL ha giocato una ripresa in crescendo, aperta col gol di Bonifazi (secondo stagionale) e rifinita dal primo centro stagionale di un commovente Floccari.

1° TEMPO
16’: Prima azione ragionata dei padroni di casa: Petagna appoggia su Lazzari che crossa e pesca in area Murgia, ma il tentativo in rovesciata di quest’ultimo si perde tra le braccia di Perin.
19’: Traversone di Lazzari che viene allontanato sui piedi di Murgia. L’ex Lazio prova la conclusione ma il tiro si perde sul fondo.
24’: Altra conclusione di Schiattarella da limite, pallone fuori misura.
30’: GOL DELLA JUVENTUS! I bianconeri passano in vantaggio grazie al gol di Moise Kean. Uno-due tra Bentancur e Cancelo, il portoghese calcia di prima intenzione dal limite e la sua traiettoria viene deviata dall’attaccante juventino che trafigge Viviano.
35’: Prova a rialzare la testa la SPAL. Fares salta secco Cancelo e mette in mezzo un cross basso insidioso: palla liberata in angolo dalla difesa della Juventus.
40’: Azione personale di Cuadrado che salta secco Schiattarella e si insinua fino in area di rigore per vie centrali.  Arriva provvidenziale intervento di Bonifazi che si oppone alla conclusione tardiva del colombiano.
42’: Colpo di testa insidioso di Floccari che non riesce però ad indirizzare bene il pallone.

2° TEMPO
49’: GOL DELLA SPAL! I biancazzurri trovano subito il pareggio grazie ad un imperioso stacco di testa di Kevin Bonifazi su calcio d’angolo. Il centrale sovrasta Bentancur e trova il pari a pochi minuti dal rientro in campo!
57’: Occasionissima per la SPAL con Murgia che colpisce di testa in piena area su invito del solito Lazzari. Perin blocca e fa respirare i suoi.
67’: La sveglia per la Juventus arriva dal nuovo entrato Nicolussi, altro giovane lanciato da Allegri nella giornata odierna. La staffilata del centrocampista scalda le mani a Viviano che manda in corner.
71’: Dybala si libera con la sua classica giocata calciando di sinistro: palla che rimbalza davanti a Viviano ma viene bloccata dal numero uno ferrarese.
74’: GOL DELLA SPAL! Arriva il gol di un immenso Sergio Floccari, grazie ad un’azione di Murgia che vince un rimpallo con Gozzi in area di rigore. La palla termina sui piedi del numero dieci spallino che dimostra di non aver perso la freddezza dei tempi migliori. 2-1!

SPAL-JUVENTUS 2–1 (0-1)

SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Murgia, Missiroli, Schiattarella (dal 25’ s.t. Valdifiori), Fares; Petagna (dal 43’ s.t. Antenucci), Floccari (dal 38’s.t. Regini). A disp. Gomis, Fulignati, Simic, Felipe, Dickmann, Paloschi, Costa, Nikolic, Rizzo Pinna. All. Semplici.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; De Sciglio, Barzagli (dal 35’ s.t. Bernardeschi), Gozzi; Spinazzola, Kastanos (dal 15’ s.t. Nicolussi Caviglia), Bentancur, Cuadrado, Cancelo; Dybala, Kean (dal 24’ s.t. Mavididi). A disp. Szczesny, Pinsoglio, Bonucci, Alex Sandro, Khedira, Coccolo. All. Allegri.

ARBITRO: Sig. Doveri di Roma. ASS.TI: Prenna-Tasso. IV UOMO: Forneau VAR: Valeri. AVAR: Bindoni.
MARCATORI: al 30’ p.t. Kean (J), al 4’s.t. Bonifazi (S), al 30’ s.t Floccari (S)
AMMONITI: Lazzari (S), Cuadrado (J), Cancelo (J), Floccari (S), Fares (S), Missiroli (S), Vicari (S).
NOTE: Campo in eccellenti condizioni, tempo nuvoloso. Angoli: 5-4. Recuperi: 1‘p.t. 4 ‘s.t.

Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019