Il sorriso di Marcello Cottafava a fine partita racconta tutta la felicità per l’impresa compiuta dai suoi contro l’Ascoli: “E’ stata un partita bellissima, molto combattuta e in cui i nostri avversari hanno dimostrato di valere appieno la posizione in classifica che il campionato aveva decretato. Il rischio della ripresa era quello di rallentare un po’ verso la fine, giocandosi il tutto per tutto nei supplementari, ma siamo stati bravissimi a vincerla nei regolamentari. Ce lo siamo ripetuti in spogliatoio e in campo più e più volte: volevamo dimostrare che in casa potevamo subito raggiungere la finale e credo che la vittoria sia meritata per quanto abbiamo fatto vedere oggi. Queste partite si vivono sugli episodi e sul filo del rasoio, ma credo che obiettivamente abbiamo raggiunto la finale con merito. Spina ancora decisivo? Ha fatto un campionato importante e cercava da tanto questo gol, la squadra l’ha aiutato molto e alla fine s’è preso il giusto premio dimostrando tutte le sue qualità. Contento per lui, ma come per tutti gli altri. Ora abbiamo la finale. Cercheremo di comportarci come abbiamo sempre fatto con la consapevolezza di giocare una partita speciale. Studieremo la Lazio e a livello di singoli troveremo qualcosa di più rispetto a Benevento e Ascoli, ma dobbiamo andare a Roma convinti dei nostri mezzi e consapevoli che in una finale le percentuali di successo sono sempre cinquanta e cinquanta. Partite di questo genere sono partite a sé, ce la giocheremo con tutte le nostre forze per raggiungere la promozione in Primavera 1”.



Leaderboard Derby 2019