Post partita lungo per la SPAL al Paolo Mazza dopo la gara con il Milan che ha chiuso la stagione 2018/2019. La società ha voluto salutare i tifosi facendo un passerella sul campo che in questo campionato è stato teatro di risultati incredibili. Sono intervenuti praticamente tutti: i patron Simone e Francesco Colombarini, il presidente Walter Mattioli, il mister Leonardo Semplici, e il capitano Mirco Antenucci, che ha parlato a nome di tutta la squadra. Di seguito le loro dichiarazioni.

Francesco Colombarini
“Cari ragazzi non posso fare altro che salutarvi. Sono veramente felice della vostra presenza e del vostro tifo, caldo e piacevolissimo. Siamo onorati di rappresentarvi in questo stadio che sicuramente è degno di voi e di questa città che ci offre delle possibilità enormi sul piano e sportivo. Vi aspetto alle prossime partite, non ci accontentiamo mai e puntiamo a fare meglio di quest’anno. Questa sera ci siamo divertiti tutti e abbiamo dato una dimostrazione di bel gioco contro una squadra importantissima”.

Simone Colombarini
“Sarò scontato, ma non trovo altre parole: grazie a tutti per la vostra calorosa partecipazione. Siete la tifoseria che ogni presidente sogna di avere e che tutti ci invidiano, credetemi. Ci avete aiutato a sovvertire i pronostici negli ultimi tre anni. E non avete mai smesso di sostenerci. Cito il vostro striscione che avete appeso ad inizio partita (che faceva parte della coreografia ideata dalla Curva Ovest; ndr): con la forza e l’orgoglio delle provinciali rimarremo in Serie A ancora a lungo. Ma vi prego di continuare così, a starci vicino in ogni frangente. Dal canto nostro, vi assicuro che continueremo ad impegnarci al massimo. Arrivederci al prossimo anno”.

Walter Mattioli
“È la sera dei saluti, dei ringraziamenti, e probabilmente di qualche addio. È finita una stagione importante, la seconda in Serie A. Come avevamo detto ad inizio campionato, ci siamo salvati con qualche giornata di anticipo. Il prossimo anno proveremo a migliorarci, ma non sarà affatto facile. Con attenzione al budget, non tra i primi della Lega come potete ben immaginare, ma ci proveremo, sicuro. Ringrazio la proprietà, che in questi sei anni ha fatto i salti mortali per non farci mancare mai nulla, e i giocatori, che hanno giocato un campionato da dieci e lode. Avessimo vinto anche tra ottobre e dicembre qualche partita in più staremo parlando di qualcosa di assolutamente immaginabile. Ringrazio lo staff tecnico. Con Semplici ci incontriamo martedì e gli ho già detto ‘Ma in du vot andar’ Il mister non si deve preoccupare se qualche volta gli tiro le orecchie, fa parte del gioco. Ringrazio i miei collaboratori. Domani Vagnati riceverà un premio importante, quello di migliore direttore sportivo della stagione 2018/2019. Ringrazio Gazzoli con il quale passo più tempo che con mia moglie. E tutti i dipendenti, che hanno fatto il lavoro sporco e ci hanno consentito di essere sempre perfetti. Ringrazio le giovanili che hanno ottenuto risultati incredibili: in tre sono arrivate alle fasi finali delle rispettive categorie. Ringrazio anche gli sponsor che ci hanno sostenuto economicamente e le istituzioni che hanno sempre messo nelle condizioni di ospitare un numero incredibile di tifosi ospiti. E infine la mia famiglia e voi tifosi. Che in questi anni siete diventati tra le più importanti: affluenza allo stadio, presenza in trasferta. Bellissime le vostre coreografie, a mio avviso le migliori d’Italia. Abbiamo vinto tutti quanti insieme: noi con il lavoro, voi con la passione, cori ma anche pianti. Ricordate: dobbiamo essere sempre orgogliosi di far parte di questa famiglia che si chiama SPAL!”.

Mirco Antenucci
“Anche quest’anno siamo riusciti nell’impresa di salvarci. A tutti gli effetti ci siamo migliorati perché abbiamo sofferto meno dell’anno passato. Il merito è di tutti, dai miei compagni, allo staff tecnico, passando da quello medico, senza dimenticare chi lavora nell’ombra come i magazzinieri. Grazie a tutti, davvero, lo dico con il cuore. I ringraziamenti vanno fatti soprattutto a voi tifosi, la nostra forza, sempre. Sin dai tempi della Serie B. Ferrara è una città meravigliosa e merita la Serie A. Forza SPAL!”.

Leonardo Semplici
“Non posso ringraziarvi ad uno ad uno, ma lo farei volentieri perché ve lo meritate. Voi tifosi siete stati la nostra forza, il nostro asso nella manica. Non avete mai perso la speranza, nemmeno nei momenti più difficili; ci avete sostenuto in qualsiasi categoria, durante qualsiasi partita, indipendentemente dal risultato che stava maturando sul campo. Il connubio che si è venuto a creare a Ferrara tra squadra, società e tifosi è un qualcosa di unico nel suo genere”.



Leaderboard Derby 2019