Il grande protagonista della stagione spallina è stato senza dubbio Andrea Petagna: capocannoniere della squadra con record di gol personale (16) e tante prestazioni di qualità e quantità che si sono rivelate decisive per il conseguimento della tanto agognata salvezza. Dopo l’ultima gara col Milan, il bomber spallino ha riassunto le emozioni di una stagione colma di soddisfazione: “Sono sicuramente soddisfatto della mia stagione. Potevamo fare ancora meglio segnando qualche gol in più, ma va bene così. Sedici gol sono tanti, soprattutto in una squadra come la SPAL. Peccato per il mancato raggiungimento del decimo posto ma abbiamo fatto ad ogni modo una stagione straordinaria. Qui alla SPAL quest’anno sono cresciuto tantissimo: venivo da due anni in una squadra importante come l’Atalanta dove ho sempre fatto bene, mancando solo sotto il punto di vista realizzativo. Le reti le ho trovate qui a Ferrara grazie a mister Semplici che mi ha dato fiducia e tutti i miei amici che fanno parte di questo gruppo. Sono contento, sto migliorando, sono giovane e c’è tutto per fare ancora meglio con un ulteriore salto di qualità“.

Un parallelismo tra Gasperini e Semplici? Mister Gasperini fa poche chiacchiere e lavora tanto, esattamente come mister Semplici. Quest’ultimo ha dimostrato tutte le sue qualità vincendo due campionati qui e raggiungendo due salvezze importanti. Sicuramente non era facile. Gasperini ha fatto qualcosa di storico con l’Atalanta e devo ringraziare entrambi per la mia crescita. Ancora qui l’anno prossimo? Certo, io sono qui ed ho fatto un’annata veramente importante. Ora arriva l’estate e chiaramente non dipende solo da me, ma io qui sto bene. Ho trovato una giusta dimensione e un ambiente che mi ha fatto sentire importante. Vedremo cosa succederà“.



Leaderboard Derby 2019