In attesa del sì definitivo da parte di Leonardo Semplici, la SPAL ha incassato quello definitivo del suo ds Davide Vagnati, che firmerà un rinnovo di contratto fino al 2022. L’attuale accordo ha scadenza 2020. Ad annunciarlo è stato nientemeno che Walter Mattioli: “Negli ultimi due mesi in casa nostra si è parlato di più del calciomercato dei dirigenti che quello dei giocatori o degli allenatori. Sono state più le richieste di portare via i dirigenti della SPAL, e questo vuol dire che abbiamo operato bene. Vuol dire che la squadra che abbiamo formato è quella giusta, vuol dire che il gruppo funziona, stiamo bene insieme e tutti quanti assieme portiamo avanti un discorso importante, quindi poi alla fine sono rimasti tutti, e più che volentieri. In queste ore stiamo discutendo col nostro ds Vagnati, che firmerà il nuovo contratto: aveva ancora un anno di contratto e lo allungheremo a tre. Questo a testimoniare che questa società continua ad operare e a portare avanti un programma, un disegno, con traguardi da raggiungere nei prossimi anni e vogliamo farlo tutti quanti assieme, perché penso che il gruppo creato qui alla SPAL sia il gruppo giusto per portare a casa tanti traguardi ancora. Ho quindi la soddisfazione di dirvi che il nostro DS, a cui sono molto legato, continuerà a lavorare con me per i prossimi tre anni“.

Da parte sua Vagnati ha garantito che non cederà di fronte a eventuali corteggiamenti last-minute da parte di altre squadre: “Sento la fiducia della società, il mio rinnovo è solo una formalità. Se anche domani mi chiamasse qualcuno non mi interesserebbe. Devo molto alla SPAL, in primis al presidente, e non le volto le spalle. Qualcosa in termini di richieste è arrivato e mi ha fatto piacere, ma intendo continuare qui“.



Leaderboard Derby 2019