Era nell’ordine naturale delle cose che Mattia Finotto, prima o poi, avrebbe salutato la SPAL. L’attaccante di Valdobbiadene, 27 anni il prossimo dicembre, ceduto in prestito nelle ultime due stagioni (Ternana e Cittadella in B) non ha fatto quel salto di qualità definitivo che il suo potenziale lasciava presagire, uscendo in maniera definitiva dai programmi del club biancazzurro. Così venerdì è arrivata la notizia della sua cessione a titolo definitivo al Monza (serie C), squadra che con la proprietà-Berlusconi aspira a salire immediatamente di categoria.

Si chiude così una storia da 108 presenze e 25 gol, con il picco delle 11 reti nel trionfale campionato di serie C 2015-2016. Una storia fatta di parecchi momenti da ricordare, a partire dalla prima delle tre stagioni che Mattia ha trascorso in biancazzurro a tutti gli effetti.

21 settembre 2014, gol decisivo all’Ascoli (1-0)

 

Di testa, da opportunista, in mezzo a una selva di avversari e compagni.

13 aprile 2015, assist vincente a Zigoni per la vittoria a Pisa (0-1)

Una sgroppata di sessanta metri, di pura potenza, per scardinare la difesa del Pisa e alimentare le speranze playoff di una SPAL lanciatissima.

26 aprile 2014, gol del pareggio nell’incredibile finale di Carrara (1-2)

Mattia raccoglie un pallone dalla spazzatura durante gli assalti finali di una partita che sembrava maledetta e che invece, grazie al successivo gol di Giani, si trasformò in un’estasi. Purtroppo non servì ad agganciare i playoff, a causa del risultato tra Reggiana e San Marino.

19 settembre 2015, gol decisivo per il 2-1 sulla Pistoiese

Stagione nuova, progetti di vittoria del campionato, inizio portentoso. Mattia risolve una partita complicata facendosi trovare nel punto giusto e al momento giusto sul cross di Beghetto.

4 ottobre 2015, gol decisivo per il 2-1 sull’Aquila

Mattia subentra al 71′ e cinque minuti più tardi firma il gol del 2-1 facendosi trovare pronto sulla giocata da opportunista di Zigoni, chiudendo un periodo perfetto da 4 reti in 3 partite.

16 gennaio 2016, gol del momentaneo 1-0 sulla Lucchese (1-1)

Non solo gol da opportunista d’area. Contro la Lucchese Mattia crea un gol dal nulla, dopo aver ricevuto un pallone all’altezza dei sedici metri.

30 gennaio 2016, assist vincente a Grassi per la vittoria a Pistoia (0-1)

Altro assist memorabile dopo un’azione fantastica, arrivata nei momenti finali di partita. Pallone a rimorchio per Gigio, dopo un invito in profondità di prima di Cellini

8 febbraio 2016, gol decisivo per l’1-0 casalingo sul Pontedera

Mora mette dentro un pallone geniale, Mattia lo arpiona e lo trasforma in un gol da tre punti con estrema freddezza, in un momento decisivo per il campionato.

1 maggio 2016, doppietta a Teramo (0-2)

Con la SPAL ancora ubriaca di gioia dopo l’aritmetica promozione in B conquistata una settimana prima contro l’Arezzo, Mattia ci mette gli effetti speciali arrivando a 11 gol stagionali. Il primo gol arriva con un delizioso pallonetto di precisione.

22 maggio 2016, gol in girata al Cittadella in Supercoppa di Lega Pro (1-3)

 

In una partita dominata in lungo e in largo, Mattia mette a segno il temporaneo 3-0 con una bella girata in piena area su situazione da calcio d’angolo.

12 novembre 2016, gol decisivo per il 3-2 finale su Brescia

 

La SPAL vince una partita emozionante contro il Brescia, conquistando il terzo successo consecutivo nel suo primo campionato di B da 23 anni a quella parte. Mattia raccoglie un assist di Antenucci, da vero opportunista, per mandare in delirio la Ovest. In quella partita aveva anche segnato il gol del temporaneo 1-1.

28 febbraio 2017, rigore conquistato a Salerno e trasformato da Zigoni (1-2)

Un’altra delle tipiche sgroppate di potenza di Mattia spacca la partita, consentendo alla SPAL di conquistare un prezioso rigore che apre le marcature nella difficile trasferta dell’Arechi.



Leaderboard Derby 2019