L’analisi della partita dal punto di vista dei giocatori è toccata a Federico Di Francesco e Simone Missiroli. Di seguito le loro dichiarazioni a margine di SPAL-Atalanta 2-3.

FEDERICO DI FRANCESCO
“Peccato per com’è andata…  Personalmente sono contento di aver trovato il gol subito, ma per quello che abbiamo fatto è una sconfitta che dispiace. Abbiamo avuto l’atteggiamento giusto, siamo andati a prendere alti una grande squadra che giocherà la Champions League e forse abbiamo preso gol nel nostro momento migliore, quando avevamo anche la possibilità di fare il terzo. In settimana ripartiremo con la consapevolezza di aver affrontato al meglio una grande squadra, con un atteggiamento che ci permetterà di toglierci delle soddisfazioni. Il gol ce lo siamo procurati muovendoci di continuo per non dare riferimenti ai giocatori dell’Atalanta che marcano sempre a uomo e in quell’occasione abbiamo fatto bene. Nel primo tempo c’era entusiasmo e anche la gente era contenta, poi nella ripresa siamo calati quando l’Atalanta ha inserito Muriel incrementando la fase offensiva. Noi ci siamo abbassati com’era giusto che fosse ed è stato bravo Muriel a fare due grandissimi gol. Ora venerdì dobbiamo ripartire con la consapevolezza di andare a fare una grande partita di squadra a Bologna, il resto non conta”.

SIMONE MISSIROLI
“Abbiamo fatto un gran primo tempo e siamo partiti bene anche nella ripresa, ma poi siamo calati. Diamo però i meriti anche all’avversario: avevamo di fronte una squadra forte, che nel secondo tempo ha spinto tanto e ha trovato in Muriel il cambio perfetto. Ci hanno dato pochi riferimenti in attacco e abbiamo faticato a coprire tutti gli uomini che arrivavano in proiezione offensiva. Forse abbiamo ritardato un po’ nella chiusura sui due tiri del pari e del vantaggio loro, ma è stato bravo anche lui. C’è un po’ di rammarico per il gol preso allo scadere del primo tempo. Però dobbiamo essere contenti per la prestazione che abbiamo fatto, consapevoli che siamo solo all’inizio e ci sarà modo di riscattarsi. Igor? È stata la grande sorpresa di serata e dire che il mister l’ha provato solo questa settimana in quella posizione. Ha spinto con continuità, s’è fatto trovare preparato in fase difensiva e credo abbia dimostrato alla grande di poter giocare in quella zona del campo. Semplici dopo la partita ci ha detto di continuare con il nostro gioco che rappresenta ormai il nostro marchio di fabbrica. Ci servirà sicuramente più equilibrio nelle due fasi, ma vogliamo fare bene in una partita molto sentita come quella di venerdì prossimo”.



Leaderboard Derby 2019