Nel post partita di SPAL-Atalanta Simone Colombarini riconosce la bravura degli avversari, ma si tiene stretto quanto di buono mostrato dai biancazzurri nella prima parte di gara.

Quando stai vincendo una partita per 2-0 pensi sempre di riuscire a portare a casa un risultato diverso dalla sconfitta, anche se sapevamo di aver di fronte una squadra forte che ha messo in mostra tutte le sue qualità, specialmente nel secondo tempo. Dopo una grande partenza, in cui abbiamo corso tanto, giocato con grinta e lottato su tutti i palloni, siamo stati messi sotto nella ripresa, facendo fatica. Poi le spiegazioni puramente tattiche non saprei individuarle, diciamo che s’è vista la differenza di qualità tra le due squadre. Igor? Insieme a lui direi che di note positive ce ne sono anche altre: abbiamo giocato alla grande un primo tempo contro una squadra superiore, già quella è senza dubbio una nota di merito per noi. Siamo solo all’inizio e ci saranno tante altre partite. Credo che molti altri giocatori riusciranno a mettersi in mostra e dimostrare il proprio valore. Noi dobbiamo sicuramente crescere, però teniamoci stretti quanto di buono abbiamo fatto vedere nella prima parte di gara“.

Per quanto riguarda il mercato, Vagnati sa benissimo come muoversi e farà le sue mosse per rinforzare ulteriormente questa rosa, anche se a mio parere siamo già competitivi per centrare il nostro obiettivo stagionale, cioè la salvezza. Siamo ben consapevoli che tutte le nostre avversarie si sono rinforzate, chi più chi meno, ma la stagione sarà molto lunga e ritengo la rosa attuale attrezzata per combattere fino all’ultimo. Per noi sarà sempre così: dovremmo lottare in ogni singola partita per guadagnare più punti possibili. Qualche spazio vuoto sugli spalti? Non so che dire, siamo in estate e la gente probabilmente è ancora in vacanza. Noi ce la mettiamo tutta e l’abbiamo ripetuto continuamente: abbiamo bisogno del sostegno del nostro pubblico per affrontare questa stagione, esattamente come le precedenti“.



Leaderboard Derby 2019