Il campionato è iniziato, ma la nostra redazione è già sicura di poter seguire la SPAL per la maggior parte delle trasferte 2019-2020 grazie al sostegno di lettrici e lettori. Dopo 78 giorni di crowdfunding (avevamo iniziato il 17 giugno), abbiamo raccolto quanto serve per arrivare al San Paolo di Napoli (28^ giornata, 15^ trasferta stagionale su 19 totali) nel mese di marzo.

In attesa di capire se avremo la possibilità di copertura anche per il ritorno a casa, il risultato già così è straordinario e ci lascia senza parole nei confronti di chi ha deciso di sostenerci con le donazioni, grandi o piccole che fossero. In sostanza, grazie ai 2.196€ messi assieme finora sulla campagna GoFundMe che abbiamo lanciato, abbiamo già percorso 3.257km (incluso il precampionato di Tarvisio, Valles e Trento) e abbiamo il necessario per farne altri 8.338! Ne mancano 2.536, ma siamo sicuri di potercela fare!

[basta un tap/clic su questo box per partecipare – altrimenti si può usare il link diretto: https://www.gofundme.com/f/lospallinocom-in-trasferta-stagione-20192020]
GoFundMe finora ha censito “solo” 74 donatori, ma in realtà sono molti di più: per la precisione 94. Perché c’è anche chi ha fatto da vero e proprio collettore per un gruppo di persone, convogliando tutto in una singola offerta. Nella lista dei donatori ci sono amici di lunga data de LoSpallino, lettori fedeli e occasionali, e pure alcuni colleghi giornalisti che – mettendo da parte lo spirito di concorrenza – con grande nobiltà d’animo hanno riconosciuto il valore di quello che facciamo e vogliono vederci ancora in circolazione. A tutti quanti diciamo un enorme grazie e chiediamo di avere un pizzico di pazienza: in questo periodo stiamo iniziando a distribuire le ricompense promesse dal crowdfunding. Per cui se avete donato anche solo 5€ tenete d’occhio la casella mail da qui a fine settembre: vi garantiamo che non rimarrete delusi!

[Martina Poletti e Leonardo Biscuola, due dei nostri inviati nel precampionato di Tarvisio]
Contiamo di continuare a raccontarvi quello che facciamo, con trasparenza e sempre col nostro stile il più possibile chiaro e leggero. Nel frattempo, confidiamo di poter convincere anche gli indecisi e gli scettici. E pazienza se qualcuno, com’è successo, ci prenderà per i fondelli per questa iniziativa. Risponderemo sempre con un sorriso e andando avanti sulla nostra strada, convinti di avere al nostro fianco una comunità di lettori solida e intelligente.

[Giovanni Pozzati e Riccardo Rizzo, due dei nostri inviati nel precampionato di Valles]
Oltre alle donazioni c’è un altro modo per aiutarci: il passaparola. Condividendo il post del crowdfunding su Facebook, Twitter e Instagram, o inviando il link ad un amico tramite Whatsapp o Telegram. Per chi non avesse ben chiaro chi siamo, come ci sosteniamo e con quale spirito lavoriamo, qui lo spieghiamo con una semplice pagina di Domande Frequenti. E per qualunque altro dubbio scriveteci: potete trovarci sulle nostre pagine social o alla mail di redazione, [email protected]



Leaderboard Derby 2019