C’è poco da fare, nell’arco degli anni il calcio è passato progressivamente dal racconto all’analisi. Come per mille altre cose del mondo tutto può essere misurato, classificato, incasellato e spiegato con un numero. Non sempre però i numeri sono noiosi se applicati al pallone. Di seguito trovate qualche spunto statistico su Sassuolo e SPAL che si affrontano domenica: usatene liberamente qualcuno per impressionare amici e conoscenti.

Tra Sassuolo e SPAL qual è la squadra…

* Più anziana? La SPAL, con un divario di quasi due anni di differenza. L’organico di Semplici è quarto assoluto con una media di 28.3, mentre il Sassuolo si colloca al 12° posto con 26.5. Le squadre più anziane sono Juventus (29.5), Parma (29.2) e Lecce (28.8), mentre le più giovani sono Milan (24.4), Fiorentina (24.4) e Udinese (24.5).

* Che tiene di più il pallone? Il Sassuolo con una media che sfiora il 60% (59.4). I neroverdi sono una delle migliori squadre del campionato in questo dato: al momento hanno fatto meglio solo Inter (62%), Milan (62.3%) e Bologna (64.5%). La SPAL è quint’ultima con 42.8%, in controtendenza rispetto alla scorsa stagione. Sotto ai biancazzurri ci sono Lecce (41.6), Sampdoria (39.7), Brescia (39.6) ed Hellas Verona (39).

* Che lancia di più? Di gran lunga la SPAL, con 37.2 tentativi a partita. Il Sassuolo allo stato attuale è la squadra più virtuosa in questo settore, con soli 24.4 a partita. Nessuno lancia di meno in serie A e le inseguitrici nono sono nemmeno così vicine (Milan 27.3; Roma 30.7). Le formazioni che finora hanno fatto maggior ricorso ai lanci lunghi sono Inter (53.3 a partita), Cagliari (49.1) e Genoa (48.9). I lanci dell’Inter tendono ad andare a segno nel 69.2% dei casi (miglior dato del campionato), mentre quelli di SPAL e Sassuolo hanno meno fortuna, attestandosi rispettivamente al 51 e al 52%.

* Che crossa di più? La SPAL, considerato lo scarsissimo ricorso che la squadra di De Zerbi fa di questo fondamentale. I biancazzurri finora hanno tentato una media di 13 traversoni a partita, il Sassuolo 7.2 ed è 20° in questa particolare graduatoria. A comandare in questo settore sono Atalanta (22.7), Lecce (22) e Bologna (21.7). La SPAL ha un tasso di precisione del 30%, il Sassuolo del 21.7%. Peggio fa solo il Napoli (!) col 20.8%. Perso Lazzari, ora il re dei cross è Kurtic, che finora ne ha tentati 10.

* Che tenta più volte l’uno contro uno? La SPAL, con una media di 25.7 duelli a partita. La squadra di Semplici è attualmente settima per numero di tentativi. A comandare sono Bologna (35.8), Torino (34.7) e Atalanta (33.3). Il Sassuolo si colloca poco sotto i biancazzurri con una media di 23.5. Tuttavia gli uomini di De Zerbi ne vincono di più (58.7% contro 45.9%). Solo Fiorentina (70%), Hellas Verona (62.7%) e Napoli (62.3%) fanno meglio. Mentre la SPAL è una delle meno efficaci, assieme a Bologna (43.6%) e Udinese (40%). A guidare la classifica dei duelli individuali tra gli spallini ci sono Di Francesco e Kurtic.

* Che tira di più in porta? Il Sassuolo, con 13.8 tentativi a partita (il 43% centra lo specchio). La SPAL al momento è a quota 9.7 (21.9% nello specchio), quartultima tra le venti del campionato. Peggio fanno solo Cagliari (8.6), Hellas Verona (8.3) e Brescia (7.9). Le migliori sono Atalanta (20.2), Bologna (18.3) e Inter (17.3). Per Semplici può essere quantomeno consolatorio pensare che la Juventus fa poco meglio della SPAL (10 a partita), ma con una percentuale di conclusioni nello specchio del 48%. Anche in questo ambito è Kurtic a guidare la truppa con 2.7 conclusioni per gara. Nel Sassuolo i pericoli principali sono Boga (4.8) e Berardi (4).

* Chi ha preso più legni? Il Sassuolo è già a quota 2 in tre partite, mentre la SPAL è tra le squadre ancora a 0. Con lei Udinese, Sampdoria, Brescia, Lecce, Cagliari e Torino. Lazio e Roma guidano con 5.

Che tira di più da fuori area? Il Sassuolo: finora ci ha provato 23 volte, mentre la SPAL 16. Il dato medio della serie A è 21. In cima alla classifica c’è l’Inter (32), sul fondo il Brescia (10).

* Che ha incassato più gol da fuori area? La SPAL, a causa della doppietta di Luis Muriel nella prima di campionato. Il Sassuolo è fermo a uno, quello segnato da Kluivert domenica scorsa all’Olimpico.

* Che ha fatto più gol da calcio piazzato? Le due squadre sono in parità grazie a due gol segnati nell’ultimo turno: la girata di Petagna su sponda di Tomovic (azione nata da calcio d’angolo) e la magistrale punizione di Berardi contro la Roma.

* Che ha incassato più gol da calcio piazzato? Il Sassuolo, bucato domenica scorsa dall’inserimento sul primo palo di Bryan Cristante. La SPAL per il momento è rimasta indenne, subendo solo gol su azione o su rigore.

* Che ha un miglior saldo sui calci di rigore? Anche qui le due squadre sono in parità, trovandosi entrambe a -1 (0 a favore, 1 contro).

* Che commette più falli? La SPAL, ma con un vantaggio praticamente trascurabile: 11.2 di media contro 10.3. Siamo quasi sul fondo della classifica se si considera che le più cattive al momento sono Torino (15.9) e Fiorentina (14.9).

* Che perde più palloni? La SPAL con una media di 104.8 a partita che la colloca in cima a questa poco prestigiosa classifica. Il Sassuolo invece è tra le squadre più virtuose (fanno meglio solo Roma e Lazio) con 78.7 per incontro.

* Che recupera più palloni? La SPAL, che per compensare il dato delle palle perse finisce col recuperarne in media 50 a partita. Nessuno fa meglio dei biancazzurri. Dietro di loro ci sono Cagliari (45.8) e Sampdoria (45.3). Il Sassuolo si ferma a 34.1



Leaderboard Derby 2019