Se Leonardo Semplici ha i suoi grattacapi in questa fase della stagione, il collega Fabio Liverani non può stare tanto più tranquillo. L’allenatore del Lecce arriva all’appuntamento del Paolo Mazza con diversi interrogativi relativi all’infermeria (Tachtsidis sicuramente fuori; Farias e Lapadula acciaccati) e la necessità di dare un giro di vite a una difesa che ha incassato 10 gol in 4 partite.

Il tecnico dei salentini, nella conferenza stampa di presentazione, ha sottolineato la necessità di vivere la partita di mercoledì senza farsi prendere troppo dall’emozione: “Ce la giocheremo senza ansie, dovremo tirare fuori la tecnica, che per noi è fondamentale. Non conta soltanto il risultato, ma la semplicità: nel calcio è il miglior fattore, è alla base del nostro calcio. Servirà molta aggressività, oltre che attenzione e appunto tecnica. Se manteniamo ordine e compattezza, possiamo fare risultato“.

Liverani ha anche speso parole d’elogio per la SPAL: “La SPAL per noi può essere quasi un riferimento: prima di noi hanno ottenuto una doppia promozione, si sono impegnati con lo stadio, hanno costruito giocatori di categoria, lanciandoli nella mischia un anno dopo l’altro. E’ una società da prendere come modello per quello che ha fatto e per come si organizza“.

Ipotesi di formazione (4312): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Petriccione (Imbula), Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar.



Leaderboard Derby 2019