Stavolta è toccato a Jacopo Sala e Alessandro Murgia commentare la prestazione della SPAL per conto dello spogliatoio. Ecco le loro considerazioni a margine della sconfitta per 2-0 sul campo della Juventus.

JACOPO SALA
“E’ stata una partita difficile, ma sapevamo che lo sarebbe stata. Siamo a venuti a giocare contro una delle squadre più forti al mondo, uscendo a testa alta. A mio parere abbiamo fatto un gran bel primo tempo. Abbiamo avuto le nostre occasioni, che purtroppo non sono andate a buon fine, mentre loro nel finale hanno trovato un grandissimo gol che ci ha tagliato un po’ le gambe. Loro sono campioni che da un momento all’altro possono tirare fuori giocate del genere. Però oggi abbiamo ritrovato qualche certezza che ci era mancata nell’ultimo periodo, così come la nostra compattezza e le nostre idee di gioco. Ora diventa fondamentale continuare su questa strada perché sabato ci aspetta una partita importante. Venivamo da partite non belle, che ci avevano tolto un po’ di certezze. Contro il Parma sarà appunto uno scontro importante e dobbiamo arrivarci con la testa giusta e senza pressioni per poter fare una gran partita. Servirà replicare il primo tempo di oggi per tutti i novanta minuti.
Dal punto di vista personale mi mancava giocare titolare, non mi capitava dall’ultima dello scorso campionato. Devo ritrovare la condizione più adatta possibile per aiutare al meglio i miei compagni”.

ALESSANDRO MURGIA
“Siamo rammaricati per la sconfitta, però cerchiamo di guardare ai lati positivi di questa gara. Analizzeremo quelli negativi per migliorare, perché ci aspetta un campionato lungo e difficile in cui vogliamo raggiungere il nostro obiettivo. Sapevamo che venire qua non era facile contro la miglior squadra d’Italia, abbiamo fatto cose buone e cose meno buone, ora voltiamo pagina subito e prepariamo la partita che ci aspetta sabato. Abbiamo fatto una fase difensiva importante, soprattutto nel primo tempo. Peccato per il gol sullo scadere, perché andare sullo 0-0 a fine primo tempo magari poteva darci stimoli in più. Non deve essere una scusante, perché le partite durano 90 minuti: dobbiamo migliorare in tante cose, ad esempio come gestire alcuni momenti della gara per saper soffrire tutti insieme. Ma siamo un buon gruppo e abbiamo un ottimo staff, tutti pronti a lavorare e migliorare.  l livello si alza sempre di più, questa è la serie A. Noi siamo consapevoli dei nostri mezzi, vogliamo a tutti i costi rimanere questa categoria perché sappiamo di poterci riuscire. Noi portiamo in campo le nostre idee, ovviamente a volte può essere più facile e altre meno, ma cerchiamo sempre di praticare il gioco che ci dà il mister. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e guardiamo avanti, pronti a lottare”.

 

hanno collaborato Giacomo Roberto Lupi ed Enrico Baroni



Leaderboard Derby 2019