A margine della cena di Natale della SPAL il capitano Sergio Floccari è stato messo a disposizione dei cronisti. Ecco le sue considerazioni.

Sapevamo fin dal principio, come nelle stagioni precedenti, che questo sarebbe stato un campionato di sacrificio in cui ci sarebbe stato da giocarsela fino alla fine. Certo, nessuno di noi probabilmente s’aspettava di ritrovarsi in una posizione di classifica come quella attuale, però siamo consapevoli di avere le risorse per uscirne. Al di là delle parole, abbiamo dei tifosi che ci stanno dimostrando con i fatti di amare la SPAL e di volerci sostenere in questi momenti“.

Dobbiamo cercare di riuscire a dare qualcosa in più. Stiamo lavorando in questo senso, quindi la cosa più sbagliata è smarrire la capacità di pensare positivo e di poter uscire da momenti del genere. Il Brescia in due partite è riuscito cambiare la sua situazione, però quella è la dimostrazione che anche per noi c’è questa possibilità. Quando ci si ritrova in situazioni del genere non c’è solo un elemento per spiegarle. Ci sono tante cose che si sono incastrate in un certo modo. Non mi piace attaccarmi alla sfortuna, ma con gli infortuni finora ci è andata veramente storta. Chiaro, possiamo dare di più. L’impegno c’è sempre stato, ma in alcuni momenti possiamo avere più lucidità ed evitare certi errori. Appena ne facciamo mezzo lo paghiamo. Ci assumiamo le nostre responsabilità come hanno fatto tutti nell’ambiente, com’è giusto. Lo facciamo da squadra, con la consapevolezza che tutto può cambiare“.

Sarebbe molto importante fare risultato a Torino, per la classifica e per il morale. Alle difficoltà in campo si sommano quelle mentali e una svolta può incidere in maniera benefica. Vogliamo far sì che questo accada“.



Leaderboard Derby 2019