All’indomani della chiusura del calciomercato invernale 2020 è inevitabile ritrovarsi a fare un bilancio di quanto fatto dalla SPAL tra acquisti e cessioni. E’ successo anche all’interno della redazione de LoSpallino e come si può verificare di seguito, la varietà di punti di vista è notevole.

Media di redazione: 6,45 – Mercato più sufficiente, fatto con un occhio al bilancio ed uno all’organico. La mancanza di un colpo in attacco è fin troppo evidente, ma c’è la speranza che gli innesti, uniti al rientro di Fares e ad una maggiore solidità difensiva, possano rendere la squadra più efficace e produttiva anche in avanti.

A. ORLANDIN – voto 6,5
Punti forti: la difesa è stata rafforzata; un Kurtic ormai scarico degnamente sostituito; il bilancio rispettato.
Punti deboli: il ripensamento di Iago Falque è stato sufficiente per far saltare in aria la strategia relativa all’innesto d’attacco.

A. MAINI – voto 6,5
Punti forti: le operazioni relative a Petagna e Igor sono state ottime; la difesa è stata rafforzata.
Punti deboli: non è arrivato un attaccante in grado assicurare i 6-7 gol che mancano.

F. MATTIOLI – voto 6,5
Punti forti: le plusvalenze fatte con Igor e Moncini; le nuove energie che porteranno Dabo e Castro; Bonifazi riportato a casa.
Punti deboli: le forti perplessità sull’effettivo apporto di Cerri.

L. BISCUOLA – voto 5,5
Punti forti: gli arrivi di Bonifazi, Dabo e Castro; le plusvalenze fatte con Igor, Moncini e Petagna; le cessioni (pur temporanee) di Paloschi e Jankovic.
Punti deboli: è mancato l’innesto tanto atteso in attacco, Cerri non può essere la soluzione.

P. MATARAZZO – voto 5
Punti forti: il ritorno di Bonifazi; gli arrivi di Dabo e Castro; più spazio per Fares e Di Francesco.
Punti deboli: le perplessità sulle condizioni di Zukanovic; il flop dell’operazione Falque che lascia la SPAL senza attaccante; i possibili effetti collaterali di un Petagna già a Napoli.

G. POZZATI – voto 6
Punti forti: le cospicue plusvalenze; l’arrivo di Castro.
Punti deboli: l’attacco, a conti fatti, potrebbe anche essere peggiorato.

R. RIZZO – voto 6,5
Punti forti: Castro (se sta bene) per la sua qualità e il suo carattere; le energie di Dabo e Bonifazi; le plusvalenze messe a bilancio.
Punti deboli: Zukanovic e Cerri rischiano di essere delle comparse; manca la spalla ideale per Petagna.

G. LUPI – voto 7
Punti forti: Zukanovic e Castro compensano le partenze di Igor e Kurtic; Bonifazi darà solidità; gestione ideale della situazione di Petagna.
Punti deboli: Cerri non è esattamente l’acquisto sognato dai tifosi.

E. BARONI – voto 7
Punti forti: cessioni remunerative; Bonifazi che ridà qualche certezza in più in difesa; Dabo e Castro rafforzano il centrocampo.
Punti deboli: Cerri è un ripiego, troppo poco per un reparto in difficoltà.

L. TESTONI – voto 8
Punti forti: il ritorno di Bonifazi; la plusvalenza fatta con Igor; i rinforzi a centrocampo dopo la cessione di un demotivato Kurtic; Jankovic in prestito per dimostrare finalmente qualcosa.
Punti deboli: Cerri sa di minestra riscaldata.

L. ARMARI – voto 6,5
Punti forti: rinforzi in (quasi) tutti i reparti e poche scommesse.
Punti deboli: manca un attaccante in grado di garantire i gol che mancano.



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
MEIS – leaderboard