A distanza di sei mesi dalla maledetta amichevole contro il Cesena, Mohamed Fares è tornato ad indossare la maglia della SPAL nel pomeriggio di sabato, dando una mano ai ragazzi della Primavera nella vittoriosa trasferta sul campo del Venezia, terminata 1-0 in favore dei biancazzurri.

Schierato titolare nell’undici di partenza di mister Fiasconi, l’esterno franco-algerino è rimasto in campo esattamente un’ora di gioco come concordato con lo staff della prima squadra, agendo da terzino sinistro nella classica linea a quattro di difesa, completata da Cannistrà, Spina e Valesani. Al netto del valore degli avversari di giornata (in larga parte dei classe 2002) e tenendo conto delle dovute attenuanti per la prima partita ufficiale dopo un infortunio al legamento crociato, l’impressione a caldo è quella che tutto sommato ci si attendeva: il giocatore non ha spinto al massimo nel corso dei sessanta minuti disputati, ma ha esibito comunque una discreta condizione fisica e una buona confidenza con il pallone, mostrandosi propositivo in particolare nelle dinamiche di uno-due con il suo compagno di fascia mancina, l’ispano-boliviano Cuéllar.

Dopo un inizio di assestamento, caratterizzato da qualche appoggio così così, Fares ha lentamente ricominciato a prendere campo, aumentando l’intensità delle sue azioni col passare dei minuti. Il dribbling e la corsa non sono ancora, inevitabilmente, quelli ammirati nella passata stagione, ma qualche piccolo spunto caratteristico del giocatore s’è visto. Per esempio, arrivati intorno al quarto d’ora di gioco, è partito in progressione saltando un primo avversario in dribbling secco e bruciandone un secondo con un tunnel, scodellando poi un pallone in area che non ha trovato una deviazione verso la porta. In fase difensiva non ci sono stati grossi problemi, dovuti in gran parte alla scarsa vena offensiva degli avversari e all’ottima copertura del centrocampo ferrarese, che è riuscito a schermare alla perfezione il quartetto difensivo arretrato. Si segnalano comunque delle buone diagonali difensive che dimostrano come il giocatore non abbia smarrito i grandi progressi fatti nella seconda parte dello scorso campionato, che lo avevano trasformato in uno degli elementi più decisivi nella rosa di Leonardo Semplici.

Terminata la sfida del campionato Primavera, Fares si aggregherà al gruppo della prima squadra in vista della partita di domenica all’ora di pranzo contro il Sassuolo. Una convocazione già “anticipata” da mister Semplici nel corso della tradizionale conferenza stampa prepartita. Nella migliore delle ipotesi per il numero 93 il debutto nella stagione 2019-2020 arriverà al “Via del Mare” del Lecce nell’ambito del delicatissimo scontro-salvezza del 15 febbraio.



Leaderboard Derby 2019