Sono parole pesanti e piene di delusione quelle pronunciate da Francesco Colombarini dopo la sconfitta patita dalla sua SPAL contro il Sassuolo. La posizione di Leonardo Semplici non è mai stata così rischio come questa volta.

È arrivata un’altra sconfitta e dobbiamo per forza di cose prenderne atto. Ho sempre detto che la serie A è difficile, anzi ancora più difficile in questa stagione. Facciamo quello che è possibile fare: ora ci riuniremo e prenderemo delle decisioni in merito alla situazione. Stiamo valutando un po’ tutto, in particolar modo la posizione del tecnico. Quella di oggi è inevitabilmente una sconfitta molto pesante, ma ormai a questo punto sono tutte pesantissime. Lo dico da inizio stagione, anche se mi viene imputato di essere uno favorevole alla B, e non me ne spiego sinceramente il motivo… si vede che li ammaestrate bene voi giornalisti“.

La contestazione dei tifosi? Non posso essere lontano da questi pensieri e mi trovo d’accordo con loro. Forse era una partita che si poteva anche vincere con un po’ di fortuna, ma purtroppo non è andata così. Questa sera, come detto, ci riuniremo e decideremo come muoverci per il finale di stagione. Se abbiamo già un’idea nel caso si decidesse di esonerare Semplici? Sicuramente ci sono già dei contatti, ma non posso dire altro, anche perché non decido solo io… al limite ci sarà un comunicato stampa (ride, ndr)”.

“Le voci sulla vendita della società? Sono chiacchiere che girano, arrivano anche a noi, ma non c’è nulla di fondato. Non c’è un progetto in corso di sviluppo. Per il futuro faccio fatica a dire se ci saremo ancora noi o meno, intanto bisogna vedere se rimaniamo in serie A. Speriamo di restarci, nonostante tutto. Poi penso che saremo ancora noi a portare avanti tutto, purtroppo. Dico così perché stiamo soffrendo parecchio e non era il caso di stare così. Mancano soprattutto i risultati sul campo, ma non solo”.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard nuovo MyEs