La stagione in corso ha confermato come Andrea Petagna sia maturato in maniera decisiva in campo e fuori, e in diverse occasioni il centravanti biancazzurro ha inteso dare segnali di leadership e buon esempio. Lo sta facendo anche nel pieno dell’emergenza Covid-19 con una raccolta fondi online lanciata martedì attraverso il proprio profilo Instagram. Questo il suo messaggio:

“Ciao, sono Andrea Petagna e gioco in Serie A nella SPAL. Ho avuto la fortuna di trasformare la mia passione nel mio lavoro e di guadagnare tanti soldi. Oggi più che mai sento la necessità di aiutare chi ne ha bisogno. Per questo ho creato un movimento, il nostro movimento: #NonLasciamoIndietroNessuno, perché in Italia non ci possono essere pazienti di seria A e pazienti di serie B. Chiunque è a rischio, di qualsiasi età, DEVE ESSERE SALVATO. Ho deciso di aprire una campagna crowdfunding legata agli Ospedali Pubblici Italiani. Il primo che aiuteremo sarà il Niguarda di Milano che ha bisogno di 5 postazioni di rianimazione del valore totale di 350 mila euro. Andate subito al link in BIO e donate anche voi, qualsiasi cifra, io l’ho già fatto. Grazie e diffondete #NonLasciamoIndietroNessuno“.

Il link per visualizzare la campagna e prendervi parte è questo: https://www.gofundme.com/f/nonlasciamoindietronessuno

Il successo è stato istantaneo, con 1.600 donazioni in meno di 24 ore e un risultato parziale di 110mila euro (questo almeno fino alle 8.30 di mercoledì) Lo stesso Petagna, s’apprende dai dati forniti pubblicamente dalla piattaforma, ha contribuito con 35mila euro. Altri calciatori della SPAL, come Mohamed Fares e Jacopo Sala, si sono prontamente uniti con ulteriori donazioni. Tra i “top donors” anche l’atalantino Josip Ilicic, ex compagno di squadra di Petagna all’Atalanta.



Leaderboard Derby 2019